Nedved: "Milik l'attaccante che ci mancava. Paredes? Faremo qualcos'altro"

Il vice presidente della Juve ha commentato a caldo l'esito dei sorteggi dei gironi di Champions League per poi entrare nel merito delle trattative di mercato in via di definizione per l'attaccante polacco e il centrocampista argentino
Nedved: "Milik l'attaccante che ci mancava. Paredes? Faremo qualcos'altro"© Juventus FC via Getty Images
2 min

Intervistato da Sky Sport 24 al termine del sorteggio della fase a gironi di Champions League avvenuto a Istanbul, Pavel Nedved non si è potuto sottrarre alle domande sulle mosse di mercato che stanno vedendo protagonista la Juventus nelle ultime ore.

Juve, Nedved: "Con Milik attacco a posto"

Il girone è piuttosto complicato” ha tagliato corto il vice presidente della Juve in merito agli abbinamenti con Psg, Benfica e Maccabi Haifa”. Poi sul mercato Nedved non si è sbilanciato sul nome di Leandro Paredes, per il quale dalla Francia arrivano notizie di un accordo trovato tra Juve e Psg: "Abbiamo chiuso il reparto avanzato con l'acquisto di Milik, ma non sappiamo quanti acquisti faremo ancora perchè abbiamo tanto fiducia nei giocatori che sono ora infortunati".

Nedved difende la Juve: "Critiche ingiuste, a Genova pagate le assenze"

Pochi minuti dopo ai microfoni di 'SportMediaset' Nedved si è sbilanciato di più sulle prossime mosse della Juve spiegando perché la società si sia orientata su Milik e non su Depay: "Depay faceva parte della nostra lista, ma abbiamo scelto Milik perché ha le caratteristiche giuste per completare il nostro reparto. Ci aspettiamo gol da lui. Paredes? Non vi posso dire niente perché non è un nostro giocatore. Ci sono dei calciatori che potrebbero completare la nostra rosa, il mercato non è chiuso. Faremo qualcosa". Poi sull'inizio di stagione della squadra: "Siamo appena partiti, speravamo in qualche punto in più, ma ci manca solo un po' più di tranquillità per lavorare. Dopo un pareggio sono arrivate subito tante critiche, che ritengo ingiuste. Abbiamo avuto subito infortuni importanti, a Genova ci mancavano quattro potenziali titolari. Pensiamo a lavorare, come ha detto Allegri, e ad affrontare tutte le partite col piglio giusto".




© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti