Milan: Ziyech, Asensio o De Ketelaere per la trequarti

Impreziosire il ruolo è la missione dell’estate 2022. I rapporti ottimi con Chelsea e Real possono agevolare un accordo
Milan: Ziyech, Asensio o De Ketelaere per la trequarti
5 min
Adriano Ancona
TagsZiyechAsensioDe Ketelaere

MILANO - Trequarti bollente, quello è il reparto più trafficato nel Milan che verrà. Tenendo in stand-by il rinnovo di Leao, al momento l’unico punto fermo, il resto si consegna al mercato e ai suoi colpi d’ala. Come quello che ha dato il Newcastle soffiando Botman alla società campione d’Italia, impegnata nella ricerca di un difensore centrale e soprattutto nel far quadrare la situazione in società coi rinnovi di Maldini e Massara. Oppure lo stesso Paris Saint Germain nel concretizzare l’assalto a Renato Sanches. Ecco, il primo mese di un Milan fresco di tricolore viaggia sui binari della doppia beffa che però non sposta l’attenzione dalla ricerca di un trequartista. Con gli obiettivi Ziyech, Asensio e De Ketelaere che comportano un nuovo giro per l’Europa

Milan, mercato incandescente: tutti i nomi per la trequarti da Ziyech a Berardi
Guarda la gallery
Milan, mercato incandescente: tutti i nomi per la trequarti da Ziyech a Berardi

Mercato Milan, rinforzi dall'estero

Descritti in rigoroso ordine (crescente) di costo, peraltro, i possibili rinforzi del Milan. Di certo fa gioco alla dirigenza rossonera l’ottimo rapporto con Chelsea e Real Madrid per arrivare ai primi due. Rendere la trequarti più glamour è una delle missioni. Soprattutto pensando a una Champions League in cui il Milan partirà dal gradino più alto, quello della prima fascia nel giorno del sorteggio. Un capitale da investire come si deve, attrezzarsi per tempo può evitare altri inserimenti fatali come quelli per i due giocatori del Lille rimasti a lungo nel mirino rossonero. Quello di Ziyech, intanto, è un nome rispuntato negli ultimi giorni dopo un corteggiamento che ha preso il via l’estate scorsa. Tra Milan e Chelsea la sinergia è continua: Tomori preso prima in prestito e poi riscattato è l’esempio di un anno fa, al quale si aggiunge Bakayoko - che tornerà a Londra - mentre ora va limata un’intesa con il Chelsea per il trequartista. Siamo nell’ordine di un prestito oneroso a cinque milioni di euro più le modalità di un riscatto (almeno venti milioni) ancora da stabilire. Di certo è necessario che il Chelsea vada incontro al Milan per l’ingaggio di Ziyech, che sembra gradire la destinazione rossonera: difficile, però, trovare la quadra rispetto a unno stipendio da 6,5 milioni all’anno. 

Asensio, la trattativa

Per Marco Asensio il Milan deve trattare con un Real Madrid col quale ha già aperto un canale preferenziale: il prestito biennale di Brahim Diaz è stato discusso un anno fa, e non dovrebbe essere condizionato da una stagione con luci e ombre da parte dello spagnolo. Ciò non toglie che le richieste per Asensio siano di quasi trenta milioni. Con uno scenario analogo a quello per Ziyech, ovvero le difficoltà ad accontentare un giocatore che guadagna sei milioni. Il contratto in scadenza l’anno prossimo, però, permette al Milan di tenere le antenne dritte su Asensio sperando che il Real abbassi le pretese da qui ai prossimi due mesi. Peraltro un anno fa, proprio come ora, il mercato milanista stentava a decollare davvero. Il grosso dei colpi prese forma dalla seconda metà di luglio in poi. Ecco perché i nodi non sembrano impossibili da sciogliere. De Ketelaere è allo stesso modo un obiettivo che il Milan ha puntato con decisione nelle ultime settimane. Trenta milioni più bonus è la valutazione di massima fissata dal Bruges, sulla quale i rossoneri cercheranno di intervenire. 

Milan, difesa da puntellare

Resta la parallela necessità di mettere mano alla difesa: se il Paris Saint Germain ha portato via Botman al Milan, ecco il nome di Diallo che potrebbe lasciare i campioni di Francia a quindici milioni. Il club rossonero farà i propri tentativi, dovendo piazzare almeno un colpo importante nel reparto al netto dell'uscita sicura di Romagnoli

Milan, Origi alla clinica La Madonnina con le scarpe rossonere
Guarda la gallery
Milan, Origi alla clinica La Madonnina con le scarpe rossonere


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Commenti