Tomori dice sì al Milan: arriva il rinnovo per 5 anni

Raggiunta l’intesa con l’inglese: l’ingaggio sale da 2 a 3,5 milioni: al prossimo incontro le firme. Poi toccherà anche a Krunic
Tomori dice sì al Milan: arriva il rinnovo per 5 anni© AC Milan via Getty Images
4 min
Antonio Vitiello
TagsMilanTomori

MILANO - Grosso passo in avanti nella trattativa di rinnovo di Fikayo Tomori con il Milan. Nell’incontro avvenuto ieri in sede, durato più di tre ore, si sono gettate le basi dell’accordo tra i rossoneri e il forte centrale inglese. Un accordo di massima è stato trovato, l’intesa tra le parti c’è, ma prima della definitiva fumata bianca che porterà alla firma servirà un altro meeting. Clima sereno e grande voglia di proseguire insieme. Tomori sta bene a Milano e spera di rimanerci per altri anni, dall’altra parte mister Pioli ritiene l’inglese un pilastro della difesa per le sue doti fisiche e tecniche ma anche per le qualità umane. Maldini e Massara vogliono blindarlo da eventuali offerte, stanno lavorando intensamente da diversi mesi per raggiungere l’accordo e c’è grande fiducia per la firma. E’ possibile che già al prossimo summit in sede si possa mettere la firma fino al 2027, mentre il giocatore dovrebbe salire d’ingaggio fino a guadagnare 3,5 milioni di euro rispetto ai 2 netti che percepisce attualmente.

Acquisti, cessioni e probabili formazioni: come il mercato cambia la Serie A FOTO
Guarda la gallery
Acquisti, cessioni e probabili formazioni: come il mercato cambia la Serie A FOTO

Sempre piaciuto

Arrivato a gennaio del 2021 in prestito con diritto di riscatto dal Chelsea, Tomori è stato rapidissimo nell’integrarsi nel nuovo gruppo, tanto da strappare immediatamente il posto da titolare ai danni di Alessio Romagnoli. Dopo sei mesi, a giugno, il Milan era più che convinto di riscattarlo e infatti ha investito 29 milioni di euro per acquistarlo definitivamente dai Blues. Dopo un anno Maldini e Massara sono passati all’azione e lo hanno blindato. Il giocatore è felicissimo di rimanere perché al Milan ha trovato l’ambiente giusto per crescere e trovare continuità. Tomori è diventato subito un beniamino dei tifosi milanisti ma anche dei compagni di squadra. La presenza in campo ha portato i rossoneri a prendere meno gol in questi mesi e ad essere una delle difese meno battute della serie A. Con Kalulu ha trovato il feeling giusto per riportare lo scudetto sulla sponda rossonera del Naviglio. In odore di rinnovo anche Rade Krunic, vicinissimo alla firma nei prossimi giorni. Il 28enne bosniaco ha un contratto fino al 2024 e presto estenderà il rapporto con il Milan. Altro giocatore molto gradito a mister Pioli, che viene utilizzato indistintamente in diverse posizioni del campo.

Onyedika, il Milan vola in Danimarca

De Ketelaere va già forte: primo allenamento col Milan
Guarda la gallery
De Ketelaere va già forte: primo allenamento col Milan

Nome nuovo

I rossoneri sono ancora impegnati nella ricerca di un centrocampista e un difensore. Da Parigi ci sono segnali incoraggianti per Abdou Diallo, ma per il centrale del Psg i rossoneri sperano di ottenere un prestito con diritto. Il nome nuovo a centrocampo invece è Albert Sambi Lokonga dell’Arsenal, mediano belga del 1999. Ci sono stati contatti con il Milan ma al momento non c’è nessuna trattativa avviata, solo un forte gradimento. Lokonga ha giocato poco in questi mesi a Londra e vorrebbe vederci chiaro in vista dell’attuale stagione. I Gunners potrebbero aprire ad un prestito ma c’è ancora da valutare la formula. Operazione che non si preannuncia semplice dopo l’investimento che nell’estate del 2021 l’Arsenal ha fatto per Lokonga per prenderlo dell'Anderlecht, ovvero 20 milioni di euro. Centrocampista che si occupa più dell’aspetto difensivo che quello offensivo, proprio come Raphael Onyedika, 21enne del Midtjylland. Il costo del nigeriano è fissato attorno agli 8-10 milioni e condivide con Lokonga la stessa agenzia di procuratori.

Milan su Lokonga, Saelemaekers gli ha già insegnato l’italiano VIDEO
Guarda il video
Milan su Lokonga, Saelemaekers gli ha già insegnato l’italiano VIDEO


Commenti