Roma, per la difesa spunta anche Maksimovic

Tiago Pinto: "Il mercato è chiuso. Ne riparleremo a gennaio. Ci saranno delle difficoltà, ma sono fiducioso". Ma Mourinho è in pressing...
Roma, per la difesa spunta anche Maksimovic© LAPRESSE
4 min
Guido D’Ubaldo

UDINE - Mourinho non allenta il pressing e Tiago Pinto deve rinviare le vacanze. Il direttore generale ha raggiunto la squadra ieri mattina a Udine e intanto continua a monitorare il mercato degli svincolati, aperto fino al 30 settembre. Qualche giorno di riposo lo farà in occasione della sosta dei campionati del 25. I Friedkin potrebbero accontentare ancora una volta l’allenatore, ma sempre con un occhio attento al bilancio. Per poter fare una nuova entrata dovrebbe essere sistemato almeno uno tra Coric e Bianda (i due giocatori in esubero rimasti a libro paga della Roma) nei Paesi dove il mercato è ancora aperto. Ma ieri il direttore generale ha lasciato poco spazio all’arrivo di un nuovo difensore: «Non mi piacciono molto le interviste e le conferenze stampa, ma venerdì scorso ho risposto a lungo sulle nostre strategie. Il mercato è chiuso, abbiamo 17 partite prima del Mondiale e dobbiamo essere concentrati su quello che possiamo fare. Ci saranno delle difficoltà, ma sono fiducioso. Del mercato sono stanco, ne riparleremo a gennaio». Pinto ha anche parlato di Zaniolo: «Abbiamo un grande rapporto con Vigorelli e Nicolò. Tutti riconoscono che è uno dei pezzi pregiati del club, non è mai stato un problema per noi, ma anche lui riconosce che la Roma lo sa tutelare. La scorsa stagione doveva riprendere fiducia. Questa sarà molto importante per lui e per noi».

Udinese-Roma, le pagelle giallorosse: Dybala si salva, Abraham no
Guarda la gallery
Udinese-Roma, le pagelle giallorosse: Dybala si salva, Abraham no

CASTING

Mourinho ha spiegato in tutti modi pubblicamente che ha bisogno di un altro difensore centrale. Con la difesa a tre ormai consolidata avere un solo cambio a disposizione non lo lascia tranquillo, soprattutto dopo l’infortunio di Kumbulla. Non c’è molta scelta tra i giocatori rimasti disoccupati. Oltre al solito Zagadou, accostato alla Roma già due mesi fa, ma sul quale ci sono perplessità legate alle condizioni fisiche (ha avuto diversi infortuni che lo hanno frenato nel Borussia Dortmund). Il suo procuratore è stato in Italia per cercare di piazzarlo. Poi c’è Denayer, l’ex centrale del Lione che è stato molto vicino al Torino fino agli ultimi giorni di mercato. Nelle ultime ore ha preso quota anche la candidatura di Maksimovic. Aveva rifiutato il Lecce per tornare in Serbia e avvicinarsi a casa. Su di lui si era mosso anche il Galatasaray. Nell’ultimo campionato ha giocato nel Genoa retrocesso (solo 14 presenze), ma ha esperienza di serie A anche nel Torino e nel Napoli. A novembre compie 31 anni, è un giocatore integro fisicamente. Sullo sfondo restano altri due svincolati: Edgar Ié e Luca Ceppitelli. Il primo, di nazionalità portoghese, non ha rinnovato il contratto con il Trabzonspor (ha giocato contro la Roma un anno fa nei preliminari di Conference League) ed è ancora senza squadra, anche perchè è reduce da un serio infortunio al ginocchio. E’ stato proposto a Tiago Pinto come altri difensori. Ceppitelli ha 33 anni e ha giocato nel Cagliari l’ultima stagione conclusa con la retrocessione.

SOLBAKKEN SICURO

Tiago Pinto si muove anche per la prossima sessione di mercato. Il direttore generale da qualche mese ha bloccato Solbakken, che si svincola dal Bodo a gennaio e ha già fatto le visite mediche in gran segreto. L’accordo con il norvegese è di quattro o cinque anni ed è stato trovato con gli agenti dell’attaccante che fu la bestia nera nella doppia sfida di conference con il Bodo. L’ufficializzazione potrebbe arrivare nelle prossime settimane, ma il giocatore sarà utilizzabile a gennaio, dopo la sosta del Mondiale.

Roma, inizio col freno tirato per Abraham
Guarda il video
Roma, inizio col freno tirato per Abraham


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Commenti