Corriere dello Sport

Riforma Champions, anche l'Eca si divide
© EPA
Champions League
0

Riforma Champions, anche l'Eca si divide

Una spaccatura all'interno dell'Associazione dei club europei: sette delle nove società spagnole sarebbero pronte ad opporsi

ROMA - Una spaccatura all'interno dell'Eca. L'Associazione dei club europei presieduta da Andrea Agnelli si ritroverà oggi e domani a Malta per discutere del futuro delle competizioni Uefa post-2024. Il progetto per la SuperChampions resta sul tavolo ma, riporta "As", sette dei nove club spagnoli che fanno parte dell'Associazione sarebbero pronti a opporsi. Si tratta di Athletic Bilbao, Atletico Madrid, Malaga, Siviglia, Real Sociedad, Valencia e Villarreal, che a differenza di Real Madrid e Barcellona ritengono il nuovo formato "un attacco frontale alla stabilità delle competizioni nazionali". Dalle 7 società anche un'accusa all'Esecutivo dell'Eca: "La mancanza di trasparenza con trattative portate avanti da pochi ha fatto si' che non ci sentiamo rappresentati dall'Eca. Prova ne è che il nuovo modello non ci è stato mai sottoposto". Poi l'allarme: la SuperChampions "provocherebbe una perdita di valore stimata fra il 31 e il 52% dei diritti tv delle competizioni nazionali". (in collaborazione con Italpress)

De Siervo: "Riforma Champions? Siamo pronti allp sciopero"

Eca, via libera ad una terza competizione europea

Tutte le notizie di Champions League

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti