Gasperini, furia su Ilicic: la frase urlata dalla panchina

L'allenatore atalantino non ha gradito l'atteggiamento dello sloveno entrato al posto di Muriel al 56'. Scopri i dettagli
Gasperini, furia su Ilicic: la frase urlata dalla panchina© ANSA
TagsGasperiniatalantaIlicic

L'Atalanta di Gasperini, rimasta in 10 uomini dopo soli 17 minuti a causa dell'espulsione di Freuler (leggi: Atalanta-Real Madrid 0-1: commento sul risultato partita), si è vista costretta a snaturare il proprio gioco e ad adattarsi ai ritmi e al giro palla degli spagnoli. Complice l'infortunio del colombiano Zapata al 30' Gasperini decide di rimanere con il solo Muriel in avanti in campo. Il colombiano al 56' stremato, dopo una partita di sacrificio, lascia il campo allo sloveno Josip Ilicic che è quindi l'uomo più avanzato dei neroazzurri. Il numero 72 avrebbe dovuto dare vivacità alla sua squadra invece non è riuscito ad entrare in partita e il suo atteggiamento non è piaciuto a Gasperini che decide di sostituirlo prima della fine del match (al minuto numero 86 per la precisione).

Gasperini urla contro Josip Ilicic: "Datti da fare...."

Una vera furia Giampiero Gasperini. Questa volta le sue urla sono indirizzate ad uno dei suoi pupilli, ad uno dei suoi giocatori più importanti e per il quale spesso ha riservato parole al miele: Josip Ilicic. Il fantasista bergamasco, che inizia la partita in panchina, è entrato in campo solo nel secondo tempo ed è stato sostituito anzitempo per lasciar spazio a Ruslan Malinovskiy. Durante i 30 minuti in cui è rimasto in campo è apparso sottotono e Gasperini non ha gradito per niente, infatti dalla panchina gli ha urlato una frase che è stata colta dai microfoni a bordocampo: "Datti da fare invece di alzare le braccia". Ovviamente poi Ilicic non ha gradito la sostituzione.

 

 

 

 

Champions, i migliori video

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti