Pagelle Juve-Porto: Cristiano Ronaldo imperdonabile

Chiesa e Cuadrado trascinano i bianconeri, traditi però da CR7 e da Demiral
Pagelle Juve-Porto: Cristiano Ronaldo imperdonabile© ANSA
Alberto Polverosi

La Juve viene eliminata dal Porto e si ferma ancora una volta agli ottavi di Champions. Pirlo viene tradito proprio dall'uomo di Coppa, quel Cristiano Ronaldo preso dai bianconeri proprio per riportare finalmente il trofeo a Torino. Ecco i migliori e i peggiori di ieri sera. 

Juve-Porto, Cristiano Ronaldo e il 2-2 sotto le gambe
Guarda la gallery
Juve-Porto, Cristiano Ronaldo e il 2-2 sotto le gambe

I migliori di Juve-Porto

Chiesa 8
Sarebbe l’uomo della qualificazione se la Juve fosse ancora una squadra vera. Tre gol bianconeri in questi ottavi, tre gol suoi. Più un palo. Da quando ha lasciato Firenze ha una crescita continua e pazzesca. Il suo primo tempo è involuto, come quello di tutta la squadra, ma appena inizia la ripresa la gara dell’ex viola diventa gigantesca. Palla all’incrocio dei pali con un interno destro su assist di Ronaldo (il mondo alla rovescia...), stacco micidiale sul malcapitato Manafà, colpo di testa e palla nell’altro incrocio. In mezzo, anche un palo. Ha una resistenza straordinaria, al 110’ continua a scattare come fosse al 1’. Esce stremato.

Cuadrado 7
Subito protagonista nel bene (in attacco) e nel male (in difesa). La prima palla-gol della Juve arriva col suo cross per Morata, così come la prima palla-gol del Porto che nasce da un suo contrasto perso con Zaidu. Poi prende il largo, senza più freni, con la sua notevole tecnica in velocità. Con uno spunto dei suoi centra la traversa. Arriva al 120’ con 19 cross, un numero incredibile.

Arthur 6,5
Gioca tanto su Cuadrado, palleggia bene, magari senza troppa velocità, ma rendendo equilibrata la manovra della Juventus.

I peggiori di Juve-Porto

Ronaldo 4,5
Aspettano solo lui e lui li lascia in mezzo a una strada. Primo tempo di malumori e nervosismo. Nel secondo fa l’assist per l’1-1 di Chiesa e nient’altro, come nei supplementari. Ma l’errore imperdonabile è quando in barriera allarga le gambe e si fa passare in mezzo la sventola di Sergio Oliveira.

McKennie (30’ st) 4,5
Dovrebbe aiutare la squadra a tenere alto il ritmo e la velocità, invece sotto questo aspetto non dà nessun contributo. Incassa un tunnel da Sergio Oliveira e provoca la punizione che lo stesso Sergio Oliveira trasforma nel 2-2.

Demiral 5
Imperdonabile, a questi livelli, l’errore che porta al rigore del Porto. Su Taremi, che ha la palla al piede, non serve l’irruenza, serve l’opposto, la calma, la freddezza, la serenità mentale, invece interviene e lo butta giù.

Pirlo (all.) 5
Non serve nemmeno un sentito ringraziamento a Taremi. La Juve va fuori. In parità numerica, è una pena. Poi, con un uomo in più, la partita cambia. La qualificazione sarebbe fondamentale, ma in vantaggio numerico prende un altro gol dopo aver rischiato un paio di volte.

Tutti gli approfondimenti sull’edizione del Corriere dello Sport – Stadio

Champions, i migliori video

Corriere dello Sport in abbonamento

Riparte la Serie A

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Approfitta dell'offerta a soli 0.22 euro al giorno!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti