Feyenoord-Lazio, striscione contro Sarri: no della Uefa

Clima già rovente a Rotterdam in vista della sfida Champions League. C’entrano le dichiarazioni del tecnico biancoceleste dopo la partita della scorsa stagione
Feyenoord-Lazio, striscione contro Sarri: no della Uefa
1 min

ROTTERDAM - “Dalla tribuna dietro la panchina piovevano buste di piscio. Ovvio che ci sia un po' di fastidio”. Così Maurizio Sarri dopo il ko sul campo del Feyenoord costato alla Lazio l’eliminazione dall’Europa League lo scorso novembre. E i tifosi olandesi, in vista del match di Champions League da giocare mercoledì 25, avevano preparato uno striscione ironico proprio riferito al tecnico. La Uefa, dopo la revisione, ha bloccato tutto: “Abbiamo valutato la proposta e purtroppo è qualcosa che non può essere approvato. Il messaggio sembra provocatorio, in quanto è una risposta a un commento fatto in precedenza dall'allenatore del Lazio e l'immagine è considerata preoccupante e quindi inadatta per un evento sportivo”.

I tifosi del Feyenoord contro Sarri

Clima rovente a Rotterdam. I tifosi olandesi hanno nel mirino Sarri, a prescindere dall’esposizione dello striscione. Secondo 1908.nl anche il Feyenoord non sarebbe d’accordo con la decisione della Uefa. Nelle ultime ore, tramite una mediazione, si è cercato di “trattare” giustificando il carattere ludico dello striscione. Niente da fare. Sarà un match tutto da vivere in uno stadio infuocato.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Champions, i migliori video

Commenti