Europa League Southampton-Inter 2-1: nerazzurri quasi fuori

Vecchi incassa una sconfitta al suo esordio sulla panchina nerazzurra. Serve un'impresa per qualificarsi
Europa League Southampton-Inter 2-1: nerazzurri quasi fuori© PA
4 min
Valerio Minutiello
TagsInterNotizie Internews Inter in tempo reale

LONDRA - L'Inter crolla anche in Europa. In attesa del casting che porti il nuovo allenatore dopo l'esonero di De Boer, l'esordio di Vecchi si trasforma da sogno a incubo in pochi minuti nel secondo tempo. Icardi illude, Handanovic tiene viva la speranza con i suoi miracoli e un rigore parato, ma poi i nerazzurri crollano con un goffo autogol di Nagatomo. Serve un'impresa ora per non salutare l'Europa League: i nerazzurri sono ultimi a tre punti e anche due vittorie nelle sfide che rimangono contro Hapoel Beer Sheva e Sparta Praga potrebbero non bastare.

INTER PRUDENTE - Vecchi punta sulla prudenza: primo non prenderle. L'unica punta è Icardi, con Banega dietro, Perisic e Candreva sugli esterni. Gnoukouri e Medel centrali.

Europa League: Southampton-Inter 2-1, Icardi non basta
Guarda la gallery
Europa League: Southampton-Inter 2-1, Icardi non basta
 In un'atmosfera caldissima, nel St Mary's stadium tutto esaurito che presto ospiterà l'Italia Under 21, è subito il Southampton a fare la partita. L'Inter aspetta guardinga, l'occasione giusta per colpire.

ICARDI GOL - La prima chance arriva dopo poco più di mezz'ora di nulla, e Icardi capitalizza subito segnando un gol da centravanti vero dopo un errore di Perisic. È il primo gol in Europa per il bomber argentino in questa stagione, l'ultima rete l'aveva segnata addirittura più di due anni fa, il 2 ottobre 2014 contro il Qarabag.

HANDANOVIC SUPER - Nei minuti finali del primo tempo succede di tutto. L'arbitro in pieno recupero concede al Southampton un rigore molto dubbio per un mani di Perisic, facendo infuriare i nerazzurri. Candreva si prende il giallo, e rischia anche di più, per un colpo proibito al collo di McQueen. Handanovic poi ipnotizza Tadic e respinge di piede il suo tiro dal dischetto per niente irresistibile. La prodezza del portiere permette ai nerazzurri di andare negli spogliatoi in vantaggio.

SORPASSO SOUTHAMPTON - In avvio di ripresa il Southampton è subito pericoloso e serve un altro doppio miracolo di Handanovic per tenere la porta inviolata. I padroni di casa alzano man mano la pressione chiudendo l'Inter nella sua metà campo, e alla fine trovano il gol del pareggio. Al 64' è Van Dijk a segnare l'1-1 dopo che un minuto prima si era visto respingere un tiro a colpo sicuro da Handanovic. L'Inter accusa il colpo e cinque minuti dopo Nagatomo si fa un clamoroso autogol buttando la palla in rete con la coscia. L'esordio di Vecchi si trasforma da sogno a incubo in pochi minuti. Il tecnico nerazzurro prova a scuotere la squadra inserendo Eder al posto di Medel. L'Inter accenna una reazione e al 79' Icardi impensierisce Forster con un tiro da fuori. Troppo poco, alla fine il Southampton festeggia una delle vittorie più importanti della sua storia, contro un'Inter sempre più triste e impalpabile. 
 

SOUTHAMPTON-INTER: TABELLINO E STATISTICHE


Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti