Quarantena solo per chi è positivo, ok del Cts per non fermare il calcio

Il Comitato Tecnico Scientifico accoglie le richieste della Figc per concludere la stagione: controlli a tappeto a tutti e isolamento per i contagiati
Quarantena solo per chi è positivo, ok del Cts per non fermare il calcio© LAPRESSE

ROMA - Il Comitato Tecnico Scientifico del governo ha accolto la proposta della Federcalcio di quarantena mirata in casi di positività al Coronavirus. Nella riunione odierna il Cts ha infatti definito un nuovo protocollo, che esclude l’isolamento per due settimane di una squadra di calcio, in caso di positività, con conseguente compromissione dell’intero campionato, da concludere entro inizio agosto.

Il nuovo protocollo per la quarantena

Le nuove regole sposano il modello tedesco della Bundesliga, per cui solo chi è contagiato deve fermarsi. Secondo il protocollo aggiornato, la mattina della prima gara successiva al rilevamento di un positivo (calciatore o membro dello staff), a tutti verrebbe fatto un tampone rapido, in modo da riscontrare eventuali altri contagi. La modifica delle modalità della quarantena consentirà alla squadra di non fermarsi e al campionato di proseguire.

MisterCalcioCup “Torneo a Gironi”, crea la tua squadra ora

Serie A, i migliori video

Corriere dello Sport in abbonamento

Riparte la Serie A

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Approfitta dell'offerta a soli 0.22 euro al giorno!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti