Torino-Sampdoria 2-2, Meité salva Giampaolo

I granata sbloccano il match con Belotti, si fanno rimontare dalle reti di Quagliarella e Candreva per poi trovare il definitivo pareggio grazie al francese
Torino-Sampdoria 2-2, Meité salva Giampaolo© Getty Images

TORINO - Emozioni e gol nel primo dei due posticipi del lunedì della nona giornata di Serie A, tra Torino e Sampodria, che chiudono sul 2-2 una gara divertente. I granata di Giampaolo si mangiano le mani per l'ennesimo vantaggio buttato al vento, ma tirano un sospiro di sollievo per aver evitato una sconfitta che sarebbe stata pesantissima in classifica. Ranieri può invece sorridere per la buona prova dei suoi, che interrompono una serie negativa di tre sconfitte di fila tra campionato e Coppa Italia. 

Torino-Sampdoria 2-2, tabellino e statistiche

Torino-Sampdoria, la partita

Sul terreno dello Stadio Olimpico Grande Torino, all’ingresso in campo, non ci sono i due allenatori ‘titolari’: il granata Giampaolo è fermo a causa del Coronavirus ed è sostituito da Francesco Conti, il blucerchiato Ranieri è squalificato e rimpiazzato da Paolo Benetti. Il Torino schiera il recuperato Belotti, con Zaza al suo fianco, preferito a Bonazzoli. Nella Sampdoria la coppia d’attacco è formata da Verre e Quagliarella. Nel primo tempo i padroni di casa conducono le danze, trovando anche la rete al 7’ con Belotti, lanciato dall’ex blucerchiato Linetty. L’arbitro Doveri di Roma però, dopo alcuni secondi di esitazione, annulla per fuorigioco dell’attaccante, segnalato dal Var, che stasera è Nasca. Il Torino non si scompone e trova davvero il gol del vantaggio al 24’, ancora con Belotti, che tocca in rete su assist di Singo, incontenibile sulla fascia destra. La reazione della Sampdoria si limita a un doppio tentativo di Candreva e Quagliarella, il primo respinto dalla difesa granata e il secondo concluso alle stelle.

Serie A, risultati e classifica

Torino-Sampdoria 2-2, con Belotti e Quagliarella è sempre show
Guarda la gallery
Torino-Sampdoria 2-2, con Belotti e Quagliarella è sempre show

Audero, che parate!

Al rientro dall’intervallo Ranieri, in tribuna, ordina addirittura quattro cambi togliendo Verre, Ekdal, Yoshida e Jankto per inserire Gabbiadini, Adrien Silva, Tonelli e Damsgaard. La Samp ha immediatamente un lampo con un tiro ravvicinato di Quagliarella, che costringe Sirigu al doppio miracolo, anche sul successivo rimpallo verso la propria porta di Bremer. Il pareggio matura al 54’ grazie a Candreva, che infila sotto le gambe Sirigu con un potente diagonale. Al 61' Audero devia in angolo un calcio di punizione di Rodriguez e, un paio di minuti più tardi, la Sampdoria raddoppia con Quagliarella: il destro al volo del napoletano, ex del Torino, batte Sirigu su assist di Candreva. Audero sale in cattedra con due parate importanti su Zaza e Meité, ma non può nulla su un'ulteriore conclusione di Meité, di testa, che firma il 2-2 al 77'. I granata spingono a tutto gas e il portiere della Sampdoria è ancora protagonista di una doppia parata prodigiosa, su Verdi e Jankto. Il risultato non cambia più: il match di Torino finisce 2-2.

Serie A, i migliori video

Corriere dello Sport in abbonamento

Offerta Speciale, sconto del 56%

In occasione della ripartenza delle coppe europee puoi leggere il tuo quotidiano sportivo a soli 23 centesimi al giorno!

Offerta valida solo fino al 15 Marzo 2021

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti