Spezia-Crotone 3-2: commento al risultato della partita

Trascinati dai gol di Maggiore e Erlic nel finale, i liguri conquistano una fondamentale e rocambolesca vittoria: niente da fare per gli uomini di Cosmi, per due volte avanti grazie alle reti di Djidji e Simy
Spezia-Crotone 3-2: commento al risultato della partita© Getty Images
TagsSimymaggioreCosmi

Si alza il sipario sulla trentesima giornata di Serie A con la rocambolesca sfida salvezza tra Spezia e Crotone: i liguri vendicano la sconfitta dell’andata e al Picco acciuffano un’insperata vittoria proprio nei minuti di recupero grazie ai gol di Maggiore ed Erlic. Tre punti fondamentali che allontanano la zona retrocessione e, nell'attesa delle altre gare, lanciano il neopromosso Spezia a +10 dalla terzultima in classifica. Amarissima sconfitta, la quarta di fila, per il Crotone che era riuscito ad andare due volte in vantaggio, prima con Djidji e poi con il solito Simy, ma è costretto ad arrendersi al grande cuore degli spezzini. Bloccati a 15 punti, ora per gli uomini di Cosmi la salvezza sembra quasi una “mission impossible”.

Djidji, pallonetto e primo gol in Serie A

La prima, vera occasione arriva dopo 18’ di gioco: il Crotone in contropiede sfrutta un pallone perso da Nzola, Ounas stacca più alto della difesa ma colpisce male di testa e Provedel riesce a parare senza grandi difficoltà con un bel tuffo. Cinque minuti dopo è di nuovo la squadra di Cosmi a rendersi pericolosa, sempre con l’attaccante in prestito dal Napoli che però non arriva sul pallone. Al 39' Benali è costretto ad arrendersi dopo uno scontro di gioco con Ismajli e lascia il posto a Magallan. Nonostante il cambio obbligato, è proprio il Crotone a trovare il vantaggio un minuto dopo, grazie a un bellissimo gol di Djidji al primo centro in Serie A dopo 46 presenze: spalle alla porta, il difensore in prestito dal Torino trova Provedel fuori dai pali e sulla respinta di pugni lo batte con un morbido pallonetto. Dopo un rapido silent check con il Var, l’arbitro Sozza conferma la rete del vantaggio, primo centro in carriera per l’ivoriano dopo quello realizzato in Ligue 1 con la maglia del Nantes nel 2014.

Pari Verde, Simy fa l'1-2 ma Maggiore e Erling la ribaltano 

In apertura di secondo tempo, Italiano prova subito a dare la scossa ai suoi inserendo Leo Sena e Farias al posto di Ricci e Gyasi e lo Spezia trova il pari al 63’ con Verde, alla seconda rete di fila dopo la splendida rovesciata messa a segno contro la Lazio. Marchizza in area è bravo a sfruttare un traversone di Ferrer e fa da sponda di testa per l’ex Roma che di destro non sbaglia la conclusione sul primo palo. Il Crotone si rifà un quarto d’ora dopo con il solito Simy: tutto nasce da un’imbucata di Ounas in area, Zanellato mette al centro e l’attaccante nigeriano appoggia con sicurezza in porta. Simy sale così a 16 gol in stagione, 12 segnati tutti nel 2021: meglio di lui ha fatto solo Cristiano Ronaldo. Ma non c’è quasi tempo per il Crotone di festeggiare che il capitano Giulio Maggiore prima e Erlic poi riacciuffano la gara all’ultimo respiro, regalando a Italiano un’incredibile vittoria di cuore che vale, forse, la salvezza. Niente da fare per il Crotone che resta ultimo in classifica, a cinque dal penultimo Parma.

L'orgoglio non basta al Crotone, Erlic fa sorridere lo Spezia
Guarda la gallery
L'orgoglio non basta al Crotone, Erlic fa sorridere lo Spezia

Serie A, i migliori video

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti