Verona-Spezia 1-1: commento sul risultato partita

Salcedo illude il Verona ad inizio ripresa, Saponara pareggia nel finale. Punto preziosissimo per Italiano in chiave salvezza
Verona-Spezia 1-1: commento sul risultato partita© Getty Images
TagsSerie AVeronaspezia

VERONA -  Punto preziosissimo per lo Spezia, che trova nel finale il gol del pareggio grazie al nuovo entrato Saponara. L'ex fantasista della Fiorentina regala ad Italiano un risultato fondamentale nella lotta salvezza. I liguri si portano a più tre sul terzetto composto da Torino, Cagliari e Benevento. Il Verona, che aveva sbloccato il risultato con Salcedo ad inizio ripresa, resta al decimo posto. Nel primo tempo due gol annullati a Lasgna e uno a Nzola.

Serie A, la classifica

Verona-Spezia: equilibrio e tre gol annullati 

Primo tempo ricco di emozioni e di occasioni. Lo Spezia, che ha necessità di fare punti per non essere risucchiato nella zona caldissima della classifica, prova a spingere. Il Verona, con la testa sgombra, gioca un buon calcio e crea fin da subito palle gol. Al quarto Sturaro arriva sul fondo, crossa sul secondo palo dove Faraoni sovrasta l’avversario e mette in in mezzo un pallone invitante che Lasagna insacca. Ma la gioia per l'attaccante dura poco: dopo un consulto con il Var, l'arbitro Volpi annulla per un fuorigioco in partenza dell'azione. Al tredicesimo occasione per lo Spezia, con N'zola che si avventa su un cross dal fondo e mette in rete. Ma l'attaccante ha deviato nettamente con il braccio, guadagnandosi il cartellino giallo. Fioccano le occasioni: Verde, con uno splendido tiro a giro, sfiora l'incrocio dei pali. Poi è Salcedo, di testa a farsi respingere il tiro da Provedel. A due minuti dall'intervallo Lasagna si invola in area e batte il portiere in uscita, ma ancora una volta, la rete è annullata per offside. 

Spezia, Saponara riprende il Verona. Punto vitale per Italiano
Guarda la gallery
Spezia, Saponara riprende il Verona. Punto vitale per Italiano

Salcedo illude il Verona, pareggio di Saponara

La ripresa parte col botto: Lazovic si invola sulla sinistra e scodella in mezzo un cross invitante, che Salcedo devia di testa alle spalle di Provedel. Dopo neanche un minuto il Verona è in vantaggio. Lo Spezia accusa il colpo: Chabot perde banalmente palla e stende Lasagna al limite dell'area (cartellino giallo). Dimarco centra la traversa su punizione. Il Verona, nonostante il vantaggio, continua ad attaccare, lasciando spazi alle ripartenze spezzine: all'undicesimo punizione dal limite di Ricci, sulla quale Silvestri si supera deviando in angolo. Passano due minuti e gli ospiti sprecano un contropiede quattro contro due: l'assist di Ricci per Nzola è troppo lungo e l'attaccante non riesce a girare in rete. Juric cambia tutto l'attacco inserendo Kalinic, Bessa e Illic. Italiano risponde con Agudelo e Sena, per Verde e Maggiore. Al ventesimo accelerazione incredibile di Gyasi, che supera due uomini e serve una palla a Nzola: tiro di prima deviato dal corpo di Dawidowicz. Lo Spezia attacca alla disperata, il Verona si affida alla velocità di Faraoni e Dimarco per ripartire. A dieci minuti dalla fine Bessa spreca un favorevole contropiede. Italiano getta nella mischia Saponara e dopo neanche tre minuti l'ex fantasista della Fiorentina segna il gol del pareggio, calciando con potenza sotto le gambe di Silvestri. E' l'ultima emozione: finisce 1-1.

Serie A, calendario e risultati

Serie A, i migliori video

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti