Lazio-Venezia 1-0: Immobile, rigore e record. Sarri scavalca la Roma

L'attaccante al 58' trasforma il penalty che decide la sfida e diventa il miglior marcatore biancoceleste in Serie A, superando Piola. Zaccagni diffidato e ammonito, salterà il derby
Lazio-Venezia 1-0: Immobile, rigore e record. Sarri scavalca la Roma© BARTOLETTI
4 min

Una Lazio poco brillante basta per superare di misura il Venezia all'Olimpico: l'1-0 finale è firmato da Immobile, che trasforma al 57' il rigore provocato da Crnigoj. Così bomber Ciro, con la fascia rossa al braccio in ricordo di Pino Wilson, diventa il marcatore biancoceleste con più reti in campionato, superando Silvio Piola 144 a 143. Sia nel primo che nel secondo tempo ci sono state poche occasioni da una parte e dall'altra: il possesso palla dei padroni di casa troppo sterile e le sortite offensive ospiti inconsistenti non hanno dato vita ad una sfida spettacolare. Sarri conquista comunque tre punti pesanti che permettono alla sua squadra di scavalcare la Roma in classifica (49 punti a 48) e conquistare il quinto posto. Non poca cosa in vista di un derby che Zaccagni non potrà disputare: l'ex Verona, diffidato, è stato ammonito da Manganiello per simulazione.

Lazio, con Immobile si vola: Venezia battuto 1-0
Guarda la gallery
Lazio, con Immobile si vola: Venezia battuto 1-0

Felipe Anderson spreca, Zaccagni ammonito per simulazione

Inizia con un minuto di raccoglimento in memoria di Pino Wilson il posticipo del lunedì di Serie A. Il primo brivido del match arriva al 15' con una insidiosa punizione di Milinkovic che si spegne non lontano dal palo alla destra di Maenpaa. I padroni di casa muovo pazientemente il pallone sulla trequarti avversaria, ma non trovano l'imbucata decisiva. Al 34' Felipe Anderson spreca una grande occasione a tu per tu con il portiere ospite: indeciso tra lo scavetto e il secondo palo, manda il pallone direttamente fuori. Al 42' il diffidato Zaccagni, dopo la seconda simulazione in area veneta, viene ammonito dall'arbitro Manganiello. Salterà quindi il derby contro la Roma. Finisce a reti inviolate un primo tempo durante il quale la squadra di Sarri, forte di un possesso schiacciante, non ha trovato il guizzo necessario per superare la resistenza ospite. 

Immobile, gol annullato e poi rigore decisivo

Ad inizio secondo tempo un cambio per Bertolini (il vice dello squalificato Zanetti): dentro Ebuehi, fuori Mateju. Al 49' Immobile piazza il pallone alle spalle di Maenpaa ed esulta, ma il Var annulla tutto per fuorigioco. Lo stesso Var Maresca è decisivo poco dopo quando Crnigoj colpisce al volto Luiz Felipe: Manganiello dopo aver rivisto l'azione assegna il calcio di rigore alla Lazio, permettendo così ad Immobile di riscattarsi dal precedente fuorigioco e firmare l'1-0 al 58'. Il gol carica i biancocelesti che sfiorano subito il raddoppio, mentre tra gli ospiti Nsame e Crnigoj lasciano il posto a Henry e Kiyine. Il Venezia alza ritmo e baricentro, ma non riesce ad impensierire seriamante Strakosha. Dopo aver sostituito Zaccagni con Pedro, Sarri concede qualche minuto a Lazzari e Basic che rilevano Patric e Luis Alberto. Bertolini, invece, inserisce Nani per Busio e Sigurdsson per Fiordilino. Negli ultimi minuti nessun colpo di scena fino al triplice fischio finale.

LAZIO-VENEZIA 1-0: STATISTICHE E TABELLINO


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Serie A, i migliori video

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti