Monza-Verona 0-0: un altro pari per Palladino, Baroni aggancia l'Udinese

Secondo pareggio senza reti di fila per i brianzoli, gli scaligeri restano terzultimi ma a pari punti con i friulani (attesi dalla sfida con la Juve)
4 min

MONZA - Pari senza reti e con poche emozioni allo 'U-Power Stadium' tra Monza e Verona nel match validoper la 24ª giornata di Serie A. Un punto che accontenta parzialmente gli ambiziosi brianzoli di Palladino (al secondo 'x' di fila dopo lo 0-0 di Udine), che conservano l'imbattibilità contro gli scaligeri nel massimo campionato (ora il bilancio è di 2 vittorie e 2 pareggi in 4 sfide) ma continuano a navigare nell'anonimato del centroclassifica. Risultato dal sapore agrodolce anche per i gialloblù di Baroni che quantomeno ripartono dopo il ko di Napoli, portandosi a +1 sul Cagliari penultimo e agganciando momentaneamente l'Udinese (attesa dalla sfida in posticipo sul campo della Juve in programma domani, 12 febbraio).

Monza-Verona 0-0: cronaca, statistiche e tabellino

Gol annullato a Colombo

Tra gli ospiti manca Suslov e in attacco nel 4-2-3-1 gioca Swiderski, con Noslin schierato sulla corsia di destra mentre in difesa il tecnico Baroni preferisce Magnani e Cabal a Coppola e Vinagre. Sull'altro fronte invece prima da titolare sulla fascia sinistra per Zerbin, arrivato nel mercato invernale dal Napoli, in difesa Andrea Carboni la spunta su Caldirola e Izzo e in attacco viene scelto a sorpresa Colombo. Ed è proprio quest'ultimo (dopo una chance sprecata in avvio dal Verona con Lazovic che calcia fuori a tu per tu con Di Gregorio) ad andare a segno al 6', ma il gol viene annullato per fuorigioco. La squadra di Palladino comunque cresce con il passare dei minuti e al 19' ha una grandissima doppia occasione: cross splendido di Zerbin per Birindelli il cui colpo di testa viene però respinto da Montipò, impreciso in seguito il tap-in acrobatico di Colpani che ci riprova poi al 23' senza però inquadrare la porta. Il Verona dal canto suo non sta a guardare ma su un cross di Lazovic è provvidenziale la chiusura di Andrea Carboni ad anticipare Swiderski (32'), mentre è alta poco dopo la conclusione di Serdar sugli sviluppi di un corner (36'). L'ultimo brivido prima del riposo è in area gialloblù, ma nella confuzione Zerbin prima e poi Mota non riescono a ribadire in rete e a battere un non perfetto Montipò (40') e si va così all'intervallo sullo 0-0.

Serie A: la classifica

Regge l'equilibrio: finisce senza reti

Al rientro dagli spogliatoi c'è Vinagre al posto di Noslin nel Verona, che poco dopo getta nella mischia anche Bonazzoli e Centonze (fuori Swiderski e Tchatchoua al 57'). Palladino risponde inserendo Valentin Carboni e Djuric (dentro al 64' al posto di Dany Mora e Colombo) e spera quando Massa assegna il rigore ai suoi per un contatto tra Duda e Zerbin in area scaligera: l'arbitro viene però richiamato al monitor dal Var e cambia idea, assegnando punizione al Verona per fallo in attacco dell'ex Napoli (69'). Palladino si gioca allora gli ultimi tre cambi mandando in campo Kyriakopoulos, Gagliardini e Pereira (fuori Zerbin e Bondo al 70, poi Birindelli al 74'), mentre Baroni si affida al portoghese Daniel Silva (dentro per uno scontento Lazovic al 72') e a Coppola (fuori Dawidowicz all'80'). Un'altra occasione capita al Monza su azione da corner, con Andrea Carboni che calcia però altissimo sopra la traversa con il sinistro (84'). È l'ultimo 'brivido': dopo 5 minuti di recupero l'arbitro fischia tre volte e Monza e Verona sono costrette ad accontentarsi dello 0-0.

Serie A: risultati, tabellini e calendario


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti