Inzaghi applaude l'Inter: "Grande reazione dopo il Real"

Il tecnico nerazzurro dopo il 6-1 al Bologna: "Ero preoccupato dopo la beffa in Champions, ma i ragazzi hanno approcciato alla grande il match"
Inzaghi applaude l'Inter: "Grande reazione dopo il Real"© LAPRESSE
TagsInzaghiInterBologna

MILANO - Felicità e quasi un senso di sollievo per Simone Inzaghi dopo la goleada rifilata al Bologna a San Siro, reazione di rabbia alla beffa maturata in Champions League: "Temevo molto questa partita dopo una serata come quella con il Real Madrid - ha detto il tecnico dell'Inter dopo il match -, quando abbiamo perso nonostante una grande prestazione. È giusto fare analisi al di là del risultato e avevo fatto i complimenti alla squadra, anche se è stato impensabile non vincere per come abbiamo giocato. Oggi quindi c'era un po' di preoccupazione ma i ragazzi hanno approcciato subito molto bene la partita, contro una formazione che veniva da dei risultati positivi".

Inter-Bologna 6-1: statistiche e tabellino

Applausi per Dumfries

Poi un giudizio su Dumfries, subito protagonista alla prima da titolare: "Ha fatto una grande gara, si sta allenando bene e ha avuto bisogno di una fase di inserimento che è stata più veloce del previsto. È un giocatore di qualità e quantità, ha voglia di imparare anche la lingua e sta studiando l'italiano". Inzaghi affronta anche la questione del possibile vice Brozovic, il cui impiego viene 'centellinato' per averlo sempre nel cuore del gioco: "L'ho fatto riposare nell'ultima mezz'ora contro la Samp e anche oggi, per noi è insostituibile e non è un caso se con tutti gli allenatori passati di qui ha giocato sempre. Al suo posto possono giocare Barella, Vecino o Gagliardini, che è molto utile e ci darà una grande mano. Sensi? Può fare il vertice basso, ma ha talmente tanta qualità che può determinare più avanti, da mezzala o addirittuta come seconda punta come lo abbiamo provato".

L’Inter travolge il Bologna: doppio Dzeko nel 6-1 a Mihajlovic
Guarda la gallery
L’Inter travolge il Bologna: doppio Dzeko nel 6-1 a Mihajlovic

Traffico in attacco

Traffico intanto in attacco, dove c'è anche Sanchez: "Purtroppo ha avuto dei problemi - spiega Inzaghi - ma sta lavorando tantissimo ed è un grande calciatore che non scopro certo io, la mezz'ora che ha giocato oggi potrà aiutarlo. Speriamo poi di avere buone notizie da Correa (uscito per infortunio, ndr) che sta facendo degli accertamenti. Lautaro? Da quando sono arrivato mi sono reso conto ancora di più dell'importanza che ha per l'Inter, ma anche lui veniva dal tour de force con l'Argentina e ho preferito toglierlo nel finale anche in vista del turno infrasettimanale".

Inter, i migliori video

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti