Juve, ecco perché il declino di Higuain è colpa di Ronaldo

Dal record di Napoli all’addio per 90 milioni: 4 anni in calo e niente Champions. CR7 gli ha tolto l’anima
Juve, ecco perché il declino di Higuain è colpa di Ronaldo
Fabrizio Patania

TORINO - Pirlo lo ha accompagnato alla porta. Un tocco e via, la musica del Maestro. Questa volta non si trattava di un assist, ma di un addio. Il Pipita se ne andrà con un anno di anticipo rispetto alla scadenza del contratto. Tratterà la risoluzione con la Juve, disposta a liberarsi di un ingaggio d’oro a fronte di una minusvalenza di 18 milioni ancora da ammortizzare in bilancio. Lo stipendio risparmiato (7,5 milioni netti, quasi 15 calcolati al lordo) limiterà il danno. Ciclo chiuso, ha spiegato il nuovo tecnico, anche se per l’argentino era finita già da un pezzo. Forse dal giorno in cui Agnelli decise l’all in per la Champions puntando su Cristiano Ronaldo. E’ come se il portoghese gli avesse rubato la scena, l’anima, i rifl ettori. Si può spiegare così lo strano declino di Higuain. Dal Real Madrid, nell’estate 2013, era andato via non accettando più le rotazioni con Benzema. La presenza sempre più ingombrante di Ronaldo gli aveva tolto la centralità del progetto. Per la Juve, nel 2016, aveva deciso di svincolarsi dal Napoli grazie alla clausola da 90 milioni tradendo l’amore di un popolo intero.

Juve, la carica di Kulusevski e Arthur in allenamento
Guarda la gallery
Juve, la carica di Kulusevski e Arthur in allenamento

Tradimento

Sarri l’aveva appena condotto a un passo dallo scudetto e al record di gol in Serie A (36, ora eguagliato da Immobile): si sentiva un principe, voleva tornare ad essere un re in Europa. Scelto da Allegri, punta di diamante di una Juve pilotata a centrocampo dai lanci geniali di Pirlo: 24 gol in 38 partite di campionato nel 2016/17, altri 5 in 12 presenze di Champions, stoppato nella finale di Cardiff dal Real Madrid di Ronaldo. Sedici gol in Serie A nella stagione successiva e la beff a al Santiago Bernabeu, nei quarti Champions, con il rigore allo scadere realizzato da CR7 vanifi cando il tentativo di rimonta. La famosa rovesciata di Cristiano all’Allianz si sarebbe trasformata nella scintilla capace di accendere la passione bianconera.

Leggi l'articolo completo nell'edizione odierna del Corriere dello Sport - Stadio

Pirlo: "Vorrei rivedere lo spirito della Juve di Conte"
Guarda il video
Pirlo: "Vorrei rivedere lo spirito della Juve di Conte"

Juve, i migliori video

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti