La Juve celebra Morata: prima da capitano con la Spagna

L'attaccante bianconero è stato "premiato" da Luis Enrique nell'amichevole contro l'Albania, vinta 2-1 dalla Roja
La Juve celebra Morata: prima da capitano con la Spagna© EPA
3 min
TagsMorataSpagna

Tra i dodici giocatori della Juventus convocati dalle rispettive nazionali per la tornata di partite internazionali dell’ultima settimana di marzo, numero che ha fatto dei bianconeri la terza squadra della Serie A più “saccheggiata” dopo Milan (14) e Atalanta (13), solo tre non hanno dovuto disputare gare di qualificazione per Qatar 2022.

Juve, amichevoli internazionali per Rabiot, De Ligt e Morata

Si tratta di Adrien Rabiot, Matthijs De Ligt e Alvaro Morata, le cui nazionali, Francia, Olanda e Spagna, hanno già staccato il pass per il Mondiale chiudendo al primo posto i rispettivi gironi. Il centrocampista francese è subentrato nella gara vinta in rimonta dai campioni del mondo contro la Costa d’Avorio, mentre il difensore ha vissuto dal campo l’emozionante ritorno in campo, e al gol, di Christian Eriksen con la maglia della Danimarca nell’amichevole di Amsterdam.

Eriksen, che gioia: torna al gol in Nazionale 9 mesi dopo il malore
Guarda la gallery
Eriksen, che gioia: torna al gol in Nazionale 9 mesi dopo il malore

Emozione Morata: contro l'Albania la prima volta da capitano della Spagna

Un’emozione diversa, ma ugualmente indimenticabile, l’ha vissuta Alvaro Morata, che nel test giocato al Cornellà di Barcellona contro l’Albania ha indossato per la prima volta la fascia da capitano della Spagna. Una soddisfazione giunta alla presenza numero 51 dell’attaccante bianconero con la propria rappresentativa e puntualmente celebrata anche dalla stessa Juve sui propri canali social, con tanto di foto del giocatore e due emoticon plaudenti.

Juve-Atletico Madrid, i bianconeri puntano allo sconto per Morata
Guarda il video
Juve-Atletico Madrid, i bianconeri puntano allo sconto per Morata

Spagna-Morata, storia di un rapporto sofferto

La Roja ha vinto per 2-1 una partita che si è aperta nel finale, con il gol di Ferran Torres al 75’, il momentaneo pareggio di Uzuni dieci minuti dopo prima della rete risolutrice di Dani Olmo al 90’. Morata ha lasciato il campo proprio poco prima che si spezzasse la parità, uscendo al 72’ per fare spazio a Yeremi Pino, autore dell’assist per la rete di Torres. La notte di Barcellona resterà scolpita per sempre nella memoria di Morata, al quale Luis Enrique non ha mai fatto mancare il proprio supporto neppure nei momenti più difficili in avvio di Euro 2020 e che farà parte con ogni probabilità del gruppo che in Qatar sarà tra i favoriti per la vittoria finale.


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Juve, i migliori video

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti