Bremer, frecciata all'Inter: "La Juve? Sono nel club dove volevo andare"

L'ex difensore del Torino ha debuttato in maglia bianconera contro il Sassuolo e nel post-partita ha parlato dell'estate vissuta da protagonista del mercato
Bremer, frecciata all'Inter: "La Juve? Sono nel club dove volevo andare"© Juventus FC via Getty Images
3 min
TagsAllegriSassuolo

Se per un attaccante il miglior debutto possibile significa segnare e per un assistman regalare un passaggio vincente, per un difensore il modo ideale per bagnare l’esordio con una nuova squadra è vedere la propria difesa che non incassa reti.

Juve, difesa ok: la prima senza Chiellini e De Ligt è un successo

Per questo Gleison Bremer si è presentato davanti ai giornalisti con il volto sorridente dopo il 3-0 con cui la Juventus ha inaugurato il campionato 2022-’23 contro il Sassuolo. I neroverdi hanno impensierito in più di un’occasione Mattia Perin, ma la retroguardia della Juve non ha avuto scricchiolii e non era scontato al cospetto di un avversario di valore come il Sassuolo e considerando che si trattava della prima gara vera senza Chiellini e De Ligt.

Juve, tris al Sassuolo nel segno di Di Maria e Vlahovic
Guarda la gallery
Juve, tris al Sassuolo nel segno di Di Maria e Vlahovic

Bremer e il passaggio alla difesa a quattro

Per Bremer, inoltre, abituato alla difesa a tre del Torino, sono giorni di adattamento all’assetto tattico con due centrali voluto da Allegri, ma il difensore brasiliano non sembra patire il cambiamento: "È stato importante vincere e farlo senza prendere gol - ha detto il brasiliano in mixed zone al termine del match - Il mister ci parla sempre di questo, perché sappiamo che là davanti qualcosa succede quasi sempre. Sto lavorando sulla tattica e poi un lavoro un po’ di tecnica. È un po' diverso difendere così rispetto al passato, ma partite come questa ci danno fiducia”.

"Inter? Alla Juve sto benissimo"

Bremer ha poi parlato dell'estate passata sulla cresta dell'onda del mercato e della svolta che lo ha visto approdare alla Juventus dopo essere stato a lungo accostato all'Inter: “Sentivo sempre il mio agente, ma non sapevo con quale squadra stava parlando. L'unica cosa che sapevo è che sarei andato via, alla fine sono arrivato nel posto in cui volevo andare e dove sto bene. Con Allegri mi sto trovando bene, Essere alla Juventus vuol dire essere ad un livello altissimo".


Juve, i migliori video

Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti