Leao top player d'Europa: con lui è un altro Milan

Tra gol e assist, nel 2022 il portoghese è stato superato solo da De Bruyne e Neymar: tutti i numeri
Leao top player d'Europa: con lui è un altro Milan© Getty Images
3 min
Antonio Vitiello

MILANO - La convinzione che filtra a Milanello è che il Milan non avrebbe perso contro il Napoli con Rafael Leao in campo. Il portoghese è il giocatore più determinante dei rossoneri e probabilmente dell’intero torneo. L’assenza per squalifica contro gli azzurri ha pesato sul risultato finale, ma ora Rafa è pronto a riprendere da dove aveva lasciato, e nella trasferta toscana questa sera a Empoli vuole essere di nuovo decisivo. L’esterno ex Lilla in appena sei partite di questa stagione ha messo insieme tre gol e tre assist, ma allargando il campo a tutto il 2022 rientra nella cerchia ristretta dei giocatori più decisivi dell’intero panorama europeo. Leao è l'unico giocatore con almeno 10 gol e 10 assist in Serie A nel 2022. Considerando i top 5 campionati europei solamente altri due top player hanno fatto meglio. E si tratta di Kevin De Bruyne del Manchester City con 11 gol e 13 assist e Neymar del Psg con 18 gol e 10 assist. Il milanista ha numeri impressionanti e per questo ha attirato l’attenzione di molti club prestigiosi, tuttavia il Milan lo ha trattenuto perché con lui conta di raggiungere traguardi importanti come il secondo scudetto di fi la e almeno il passaggio agli ottavi di Champions League. Per riuscirci Pioli ha bisogno del suo miglior giocatore.

Torna Rebic

La sorpresa della vigilia è il recupero in extremis di Ante Rebic. Il croato rientra nella lista dei convocati dopo aver saltato quattro partite per infortunio alla schiena e dopo aver lavorato quasi esclusivamente a parte. Nelle ultime due sessioni ci sono stati miglioramenti evidenti e così Pioli lo ha convocato per Empoli. Una risorsa in più da sfruttare eventualmente nel finale di partita. In avanti però con l’assenza di Divock Origi e Ibrahimovic, l’unico a poter reggere il peso dell’attacco è Olivier Giroud, che ieri ha compiuto 36 anni. Il francese è in una forma psicofisica invidiabile, non ha saltato nemmeno una partita e va a caccia della sua quarta rete consecutiva. I miglioramenti il Milan se li aspetta anche da Charles De Ketelaere, ancora a quota zero reti. Ed è proprio negli ultimi trenta metri che il belga deve provare ad essere più cattivo, e infatti Pioli sta lavorando su questo fronte.

Milan, tanti cambi

Le assenze per infortunio si faranno sentire specialmente nelle rotazioni e in una fase della stagione in cui ci saranno tanti impegni ravvicinati, e Pioli andrà ad Empoli senza Maignan, Origi, Theo Hernandez oltre i lungodegenti Ibrahimovic e Florenzi. Sarà il momento dell’esordio dal primo minuto sia per Tatarusanu che per Ballo-Tourè, giocatori utilizzati poco dal tecnico milanista ma che dovranno necessariamente sfoderare prestazioni di livello per non far rimpiangere i titolari. I due potrebbero giocare anche in Champions con il Chelsea e stasera sarà un test generale in vista della grande sfida dello Stamford Bridge. A centrocampo ruoteranno alcuni interpreti e accanto a Sandro Tonali, pienamente ristabilito dopo l’affaticamento muscolare, ci sarà Tommaso Pobega, reduce da due presenze con la maglia della nazionale italiana.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Milan, i migliori video

Commenti