Barcellona-Napoli, le scelte di Spalletti da Meret ad Elmas

Nella gerarchia europea Alex è davanti a Ospina, mentre il macedone occuperà lo slot lasciato vuoto dagli infortunati Lozano e Politano. Anguissa in mediana con Fabian Ruiz
Barcellona-Napoli, le scelte di Spalletti da Meret ad Elmas
3 min

NAPOLI - Tre cambi. Tre volti (semi)nuovi rispetto alla formazione schierata dal primo minuto sabato con l'Inter: Meret, Anguissa, Elmas. Dovrebbe andare così, anzi potrebbe considerando che oggi, prima della partenza per Barcellona, è in programma l'ultima seduta tecnico-tattica al centro sportivo di Castel Volturno: Spalletti non è mai tatticamente scontato e dunque vale sempre la pena attendere la rifinitura, però al netto delle assenze e anche della massima attenzione agli equilibri di spogliatoio - in ottica portieri - non dovrebbero esserci grandi stravolgimenti. Fermo restando quelli del cuore: una serata con il Barça da calciatore, Champions o andata dei sedicesimi di Europa League che sia, è sempre un qualcosa da raccontare.

Certezze e dubbi

E allora, vamos: si parte. O meglio: innanzitutto l'allenamento, la sessione più indicativa in vista della partita in programma domani alle 18.45 che Spalletti ha deciso di sostenere a casa azzurri piuttosto che al Camp Nou. Le certezze già archiviate riguardano le assenze: non partiranno con la squadra gli infortunati Politano, Lozano, Lobotka e Tuanzebe, tra l'altro escluso dalla lista Uefa al pari del terzo portiere del campionato Boffelli, fuori per questioni di carattere anagrafico (come nella fase a gironi è aggregato il portierino della Primavera, Idasiak). In ottica formazione, invece, c'è ancora qualcosa da definire. Soprattutto sulla trequarti: sulla destra, considerando i forfait del Chucky e di Matteo, la soluzione più gettonata resta l'inserimento di Elmas. Proprio com'è già accaduto sabato con l'Inter, dopo l'uscita del collega in corso d'opera.

Osi-gol

Per quel che riguarda la difesa, il primo punto all'ordine del giorno è relativo al portiere: in virtù di quanto è accaduto sin dalla sfida con lo Spartak Mosca, le gerarchie europee dicono Meret e non Ospina (titolare in campionato). Alex dal primo minuto e poi la linea a quattro-filastrocca composta da Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly e Mario Rui. Senza Lobotka, la coppia di mediani sarà quella di inizio stagione: Fabian-Anguissa. Il tris di trequarti, dicevamo, dovrebbe prevedere Elmas a destra, Zielinski al centro e Insigne a sinistra (...) Il centravanti sarà Osimhen (...)

Tutti gli approfondimenti sull’edizione del Corriere dello Sport – Stadio

Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti