Retroscena De Rossi: "Figlio di Spalletti": ecco la frase a cui faceva riferimento

L'allenatore della Roma cita le parole dell'attuale ct dell'Itala dopo la sconfitta per 4-2 all'Olimpico contro l'Inter
1 min

Nessun complimento alla Roma nonostante la prestazione: lo ha richiesto Daniele De Rossi dopo il ko per 4-2 all'Olimpico contro l'Inter. Il tecnico dei giallorossi ha così motivato il suo punto di vista: "Io sono figlio calcistico di Spalletti. Con lui, quando ci facevamo i complimenti dopo aver perso, lui diceva nessun complimento, le sconfitte raramente sono totalmente immeritate. Ecco, l'Inter non ha rubato niente, certo poteva finire anche in pareggio, ma l'Inter non ha rubato niente".

La frase di Spalletti a cui faceva riferimento De Rossi

Ma a quale frase faceva riferimento De Rossi? Come riportato da un video apparso sulla pagina Facebook dell'account "spallettiemozioni", l'attuale ct dell'Italia, parlò così nel 2016 dopo il doppio confronto in Champions League contro il Real Madrid: "Bisogna essere realisti, 2-0 all'andata, 2-0 al ritorno, zitti e a casa e guai a chi è sollevato dalla prestazione o fa un complimento. Qui si è fatto male".


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti