Serie B, Brunori lancia il Palermo. Vincono anche Cremonese e Ascoli

I rosanero sbancano Venezia, primo storico successo per la Feralpisalò. Terminano in parità Reggiana-Pisa, Spezia-Brescia e Sudtirol-Modena
Serie B, Brunori lancia il Palermo. Vincono anche Cremonese e Ascoli© LaPresse
8 min

ROMA - Il martedì della 7ª giornata di Serie B va in archivio con l'impresa del Palermo, ora secondo, capace di espugnare 3-1 il campo del Venezia. Colpi esterni anche per Cremonese (2-1 al Cosenza) e Feralpisalò (2-1 al Lecco), con l'Ascoli che supera 2-0 la Ternana. Terminano 0-0 Reggiana-Pisa, Sudtirol-Modena e Spezia-Brescia.

Classifica Serie B

Cosenza-Cremonese 1-2

Al secondo tentativo Stroppa ottiene il suo primo successo sulla panchina della Cremonese, dopo il pari all'esordio. I grigiorossi sbancano Cosenza 2-1 e accade tutto nella ripresa: vantaggio ospite al 61' con Collocolo a cui, dopo poco più di 2', rispondono i rossoblù con il solito Mazzocchi. La situazione di parità resiste fino al 79', quando bomber Coda, in gol per la terza partita di fila, decide la gara realizzando il gol del definitivo 2-1. Con questo successo la Cremonese, ora a 10 punti, supera il Cosenza che resta fermo a quota 8.

Cosenza-Cremonese: tabellino e statistiche

Lecco-Feralpisalò 1-2

Primo, storico successo per la Feralpisalò in cadetteria, con i Leoni del Garda che superano 2-1 il Lecco nello scontro salvezza. Gli ospiti sbloccano la gara nella ripresa grazie alla rete di Balestrero al 51', ma i lariani pareggiano istantaneamente (52') con Buso. Ma non c'è neanche il tempo di aggiornare il risultato, visto che al 54' la Feralpisalò realizza il gol del nuovo e definitivo vantaggio con Felici. Gli ospiti ottengono la loro prima vittoria in B e salgono a 4 punti, con il Lecco che resta inchiodato all'ultimo posto a quota 1.

Lecco-Feralpisalò: tabellino e statistiche

Ascoli-Ternana 2-0

Primo tempo divertente e prima occasione già al 9': è la Ternana a rendersi pericolosa con il colpo di testa di Corrado su cui si supera Viviano. Sul corner successivo segna Diakhatè, ma il Var annulla per un tocco di braccio del difensore rossoverde. Gli ospiti premono e, dopo l'occasione per Dionisi, si vedono concedere un rigore per fallo di Pablo Rodriguez su Casasola: dal dischetto va lo stesso Dionisi che, però, si fa ipnotizzare da Viviano che para il tiro dagli undici metri. La prima chance per l'Ascoli arriva al 19' con il colpo di testa di Botteghin che termina fori di pochissimo. Al 40' altro rigore, stavolta per i padroni di casa. Al contrario di Dionisi Pedro Mendes non sbaglia e sigla l'1-0 bianconero. Al 60' incredibile tripla occasione Ternana con Raimondo, Pyythia e Falletti, ma l'Ascoli si salva. Tra il 73' e il 77' annullati due gol alla Ternana: il primo di Raimondo, il secondo di Favilli. Al 91' l'Ascoli raddoppia e chiude la gara con la gran punizione di Pedro Mendes che sigla la personale doppietta. Il successo porta i bianconeri a 7 punti, con la Ternana che resta ferma a quota 2.

Ascoli-Ternana: tabellino e statistiche

Reggiana-Pisa 0-0

A Reggio Emilia regna la noia per quasi tutto il primo tempo, fino a quando - al 42' - è il Pisa a mancare la chance del vantaggio: la difesa granata va in bambola e Arena si inserisce calciando a rete. Respinta di piede di Bardi e palla a Piccinini che spreca clamorosamente il tap-in calciando addirittura in curva. Il secondo tempo riparte con una grossa occasione per il Pisa: Arena, con il suo tiro a giro, trova la gran risposta di Bardi che manda sulla traversa. Al 74' calcio di rigore per la Reggiana, ma il Var fa cambiare la decisione all'arbitro Santoro: non era mano, ma petto. Le due squadre danno l'impressione di accontentarsi e non pungono, spartendosi la posta in palio. Reggiana a 7 punti, uno in meno del Pisa.

Reggiana-Pisa: tabellino e statistiche

Sudtirol-Modena 0-0

Il primo squillo è del Modena, al 6': ci prova Strizzolo con il mancino, la sua conclusione termina alta sopra la traversa. Il Sudtirol risponde poco dopo con Davi, Gagno è attento e allontana il pericolo. Al 23' Tremolada tenta il pallonetto, Poluzzi blocca. Nel secondo tempo la prima grande chance è per il Modena, al 59': Oukhadda calcia dalla distanza, ma trova l'opposizione della traversa. Il Sudtirol si fa vedere al 69' con Gerli, ma il suo tiro termina di pochissimo a lato della porta di Gagno. All'83' ospiti vicini al gol con Manconi su punizione calciata da Palumbo: palla fuori. In pieno recupero è ancora Manconi a sfiorare il vantaggio, ma la difesa altoatesina libera in corner. Termina 0-0, con il Modena (12) che mantiene invariati i due punti di distacco (10) del Sudtirol.

Sudtirol-Modena: tabellino e statistiche

Venezia-Palermo 1-3

Il Palermo parte subito bene: al 6' i rosanero si guadagnano un rigore - fallo su Lund - trasformato poi da Brunori per il vantaggio ospite. Lo stesso attaccante pochi minuti dopo si vede negare la doppietta da un grande intervento difensivo di Altare. Il pari veneto arriva in pieno recupero, al minuto 50, grazie al solito Pohjanpalo che insacca una palla vagante in area per l'1-1. Nella ripresa il Palermo torna avanti: l'1-2 arriva al 61' dopo un bello schema su corner che permette a Brunori di insaccare a porta vuota da zero metri. Dopo un primo tempo giocato a ritmi alti, la ripresa non regala altre grosse emozioni fino al recupero: al 94' Brunori in serata di grazia realizza la sua personale tripletta e chiude definitivamente la contesa. Il Palermo vince lo scontro diretto e supera il Venezia, 13 punti contro 12. 

Venezia-Palermo: tabellino e statistiche

Spezia-Brescia 0-0

Primo tempo avaro di emozioni a Cesena, con una sola occasione degna di nota. Se la guadagna lo Spezia al 15' con un bel tiro a giro dal limite di Bandinelli che trova però una gran risposta in tuffo da parte di Lezzerini. Nella ripresa è ancora lo Spezia a sfiorare il gol: al 55' Verde dalla distanza centra una clamorosa traversa. Al 76' Lezzerini per poco non viene beffato dalla deviazione di Papetti sul destro di Kouda. La prima vera occasione per il Brescia arriva nel finale, all'88': Fogliata dalla destra crossa al centro per Borrelli che calcia praticamente a botta sicura, ma trova il grande intervento in scivolata di Amian. Termina 0-0 con i bianconeri che arrivano a 2 punti, 6 in meno del Brescia, e devono ancora attendere per la prima vittoria in campionato.

Spezia-Brescia: tabellino e statistiche


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti