Corriere dello Sport

Coppe volley

Vedi Tutte
Coppe volley

Volley: Champions League, la Lube vince a Rzeszow

Volley: Champions League, la Lube vince a Rzeszow

Prova di forza degli uomini di Blengini che si impongono 0-3 (22-25; 13-25; 14-25). Jantorena e Sokolov con 15 punti a testa giustiziano i polacchi

Sullo stesso argomento

 

giovedì 19 gennaio 2017 22:03

RZESZÓW (POLONIA)- Una super Lube Civitanova lascia le briciole al Resovia e conquista una grande vittoria in Polonia travolgendo l'Asseco con una gara ai limiti della perfezione. Gira tutto al massimo per gli uomini di Blengini che mettono sin dai primi punti le mani sulla partita, grazie ad un servizio devastante (11 ace), 7 muri e altissime percentuali di attacco senza mai calare di livello in tutto il match (64%).

Top scorer biancorossi Sokolov e Juantorena con 14 punti, grande prestazione anche per Kovar con il 64% in attacco, ma tutti gli uomini scesi in campo stasera hanno girato con cifre molto alte, gestiti magistralmente da Christenson.

Con questa vittoria la Cucine Lube Civitanova sale a quota 2 vittorie su 3 gare nel girone di Champions League, superando il Resovia in classifica (ora a -2) e portandosi al secondo posto a -1 punto (a parità di vittorie ottenute). Ora la testa va subito al match di domenica all'Eurosuole Forum: torna la SuperLega, arriva Vibo Valentia (ore 18).

LA CRONACA DEL MATCH-

Blengini sceglie in banda la coppia Juantorena-Kovar, al centro Stankovic-Candellaro, libero Grebennikov e la collaudata diagonale palleggiatore-opposto Christenson-Sokolov. Resovia si affida in partenza ai martelli Ivovic e Rossard, al centro Nowakowski e il gigante Lemanski, in regia Drzyzga ed opposto Schmitt, libero Wojtaszek.,

Christenson e Juantorena confezionano il primo break Lube (2-4) ma il muro polacco si fa sentire due volte (5-5). Il servizio dei cucinieri sembra poter mettere in difficoltà la ricezione dell'Asseco (ace di Stankovic per il 5-7), Kovar tira due gran colpi da posto quattro per il +3 (6-9): un vantaggio gestito bene dagli uomini di Blengini grazie ad un cambio palla efficace (12-15). Il divario si allarga con Juantorena e Stankovic in contrattacco (14-19), Kowal tente le carte Jaeschke in banda e Tichacek palleggiatore: mossa che porta i suoi frutti, il servizio polacco con Lemanski prima e Schmitt poi porta l'Asseco a 3 (19-21). Ora è lotta palla su palla, la Lube arriva al set ball con Candellaro (21-24) gestendo bene il momento delicato, Sokolov (7 punti e 88% in attacco) chiude 22-25. Lube bene in attacco con il 62% di squadra e un solo errore diretto.

Lube carica e concentrata anche nel secondo parziale che inizia nel segno di Juantorena (ace dell'1-3) e ancora Stankovic (5-8). Resovia invade e gli uomini di Blengini vanno a +4 (7-11), l'errore di Rossard regala l'8-13, mentre Kovar (75%) continua a girare molto bene in attacco (73% a fine set!) così come tutta la squadra biancorossa. A mettere l'impronta Lube sul set ci pensano Juantorena (6 punti) e Candellaro (contrattacco e ace per l'11-18, altro ace dell'italo cubano per il 13-21): Sokolov trova il set ball, un errore di Resovia (il decimo nel set) firma il 13-25.

Nel terzo set cambia ancora formazione il Resovia con Perrin in banda con Rossard, l'Asseco guardagna subito uin break con il servizio (3-1) e il contrattacco di Rossard (6-3). Kovar a muro arpiona il -1 (6-5), Sokolov batte al fulmicotone per il primo vantaggio 6-7 e Shmitt attacca out (7-9). E' il set più equilibrato, Perrin ritrova la parità (10-10), Sokolov inchioda un gran diagonale per il nuovo +2 (10-12) poi Juantorena tira una servizio imprendibile per il +4 (11-15). Kovar mura e lo show dai nove metri dell'italo-cubano (6 ace, 11-19): la Lube è padrona del campo (11-22), Juantorena mette la firma su un gran match (14-25).

I PROTAGONISTI-

Gianlorenzo Blengini (Allenatore Cucine Lube Civitanova Marche)- « E’ una bella reazione, dopo Berlino. C’è stata una bella reazione da parte della squadra ma il cammino è ancora lungo. Volevamo fare un bel risultato a Resovia e ci siamo riusciti ma non abbiamo ancora fatto nulla. La Lube ha giocato in maniera importante in tutte le fasi del gioco. All’inizio ci hanno messo in difficoltà con la battuta float dei due centrali ma siamo stati bravi a trovare subito il bandolo della matassa. La squadra ha sviluppato bene tutte le fasi di gioco. E’ stata una prestazione in cui è difficile trovare un giocatore o una cosa che non abbia funzionato. Adesso dobbiamo chiudere il capitolo Champions, domenica abbiamo un match molto importante di campionato contro Vibo Valentia, dobbiamo pensare a quello e alla nostra classifica di Superlega, poi penseremo a Piacenza ed alla final four di Coppa Italia ».

Dragan Stankovic (Cucine Lube Civitanova Marche)- « Abbiamo dimostrato che a Berlino siamo incappati in una giornata no. Per noi quella di ieri era una partita importantissima e siamo stati perfetti. Direi che è stata una delle migliori partite giocate dalla Lube in Champions. Abbiamo dimostrato tutta la forza della squadra. Paradossalmente la partita di domenica sarà molto difficile perché saremo reduci dal viaggio di ritorno ed affronteremo una squadra molto motivata. Abbiamo poco tempo per ritrovare le giuste energie psico fisiche ma vogliamo mantenere il vantaggio in classifica e ci proveremo anche con l’aiuto del nostro pubblico ».

Tsvetan Sokolov (Cucine Lube Civitanova Marche)- « C’eravamo legati al dito la sconfitta di Berlino. Abbiamo giocato benissimo in ogni fondamentale. E’ stata una partita in cui ognuno ha dato il proprio contributo. Bravi in battuta, in attacco, veramente una bella Lube che ha dato tutto in campo. Domenica contro Vibo dovremo giocare una grande partita perché loro avranno il dente avvelenato per la sconfitta subita nei quarti di coppa Italia. Sarà un match molto difficile per noi ».

Osmany Juantorena (Cucine Lube Civitanova Marche)- « Non siamo ancora in testa nel girone, ma volevamo vincere. Aggressivi in battuta e bravi nel contenere la fisicità dei nostri avversari. La squadra è stata molto brava mi ha aiutato nella serie di servizi vincenti. Siamo una squadra ognuno ci ha messo del suo in questo successo. Sono contento per la prestazione di tutti in particolare per quella di Jiri Kovar. Ora concentriamoci alla partita di domenica contro Vibo la final four di coppa Italia è ancora lontana. Tutte le partite sono importanti ».

IL TABELLINO- 

ASSECO RESOVIA RZESZÓW - CUCINE LUBE CIVITANOVA 0-3 (22-25, 13-25, 14-25)

ASSECO RESOVIA RZESZÓW: Drzyzga 0, Ivovic 2, Lemanski 1, Schmitt 10, Rossard 8, Nowakowski 2, Maslowski (L), Wojtaszek (L), Mozdzonek 3, Jaeschke 1, Tichacek 1, Winters 1, Perrin 3, Schöps 0. N.E. All. Kowal.

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Juantorena Portuondo 15, Kovar 9, Christenson 3, Stankovic 7, Sokolov 15, Candellaro 6, Grebennikov (L), Pesaresi (L), Cebulj 0. N.E. Kaliberda, Casadei, Corvetta, Cester. All. Blengini. ARBITRI: Rodriguez jativa, Ovuka.

NOTE - durata set: 28', 21', 23'; tot: 72'

Articoli correlati

Commenti