Corriere dello Sport

Coppe volley

Vedi Tutte
Coppe volley

Volley: Cev Femminile, per la UYBA missione compiuta in Bulgaria

Volley: Cev Femminile, per la UYBA missione compiuta in Bulgaria
© Cev

Le ragazze di Mencarelli perdono 3-2 (16-25; 26-24; 23-25; 25-23) ma in virtù del successo dell'andata, vincendo il primo e terzo set, approdano agli ottavi

Sullo stesso argomento

 

mercoledì 25 gennaio 2017 19:39

PLOVDIV (BULGARIA)- Inizia a farsi davvero interessante il cammino europeo della Unet Yamamay Busto Arsizio che, pur perdendo per 3-2 in terra bulgara contro il Maritza Plovdiv, approda agli ottavi di finale della 2017 Cev Volleyball Cup. Forte del 3-1 dell'andata, la formazione di Mencarelli ha dunque conquistato il pass per affrontare nel turno successivo il Minchanka Minsk (andata 8 febbraio al Palayamamay, ritorno il 22 in Bielorussia). Più dura del previsto la conquista degli agognati due set per le farfalle, che hanno dovuto faticare non poco per piegare la resistenza del team allenato da Petkov. Vinto facilmente il primo parziale, la UYBA ha subito il forte rientro delle padrone di casa, che hanno impattato grazie soprattutto a Dimitrova e Chausheva. Il terzo e determinante game, super equilibrato, è stato deciso dagli spunti bustocchi di Diouf (ben 30 punti a tabellino) e Martinez (20). Da lì in poi si è giocato solo per le statistiche, con il Maritza che ha conquistato una vittoria di prestigio, seppur inutile ai fini del passaggio del turno. Buona la gara a muro delle farfalle con 17 vincenti (5 di Beatrice Berti). 

La UYBA ha iniziato il match con Signorile - Diouf, Berti - Pisani, Fiorin - Martinez, Spirito libero e ha dominato il primo set (16-25), sostenuta da una battuta solida e dagli attacchi di Berti (6 punti nel parziale, con 3 muri), Diouf (5) e Martinez (4). Nel secondo set le farfalle hanno sofferto da subito il servizio e i pallonetti delle bulgare (8-4, 13-8), riuscendo poi a recuperare grazie agli spunti di Diouf, brava in attacco e dai 9 metri (ok anche Berti e Fiorin, 13-13). Il set è poi rimasto equilibrato, con le farfalle capaci di annullare due set-ball (con due muri di Berti e Martinez), ma colpite dall'ace finale di Chausheva (26-24, 10 punti nel set per la numero 18 bulgara). Nel terzo set, la UYBA ha sfruttato in avvio qualche errore del Maritza (2-7), ma ha poi dovuto fare i conti con la grinta delle bulgare, ben organizzate nel muro-difesa (13-14); Diouf e il buon ingresso di Moneta al servizio (13-16, ace), hanno poi rilanciato le biancorosse (bene Martinez 18-21, 6 nel set) fino al 23-25 proprio di Diouf (8 punti nel set) che vale la qualificazione agli ottavi.

Da qui in poi si è giocato solo per le statistiche. Nel quarto Mencarelli ha inserito Witkowska per Spirito, puntanto anche, a metà parziale, su Sartori e Cialfi, dentro temporaneamente per Diouf e Signorile, e su Moneta, dentro da ora stabilmente per Fiorin. A lungo all'inseguimento, la UYBA ha pareggiato sul 22 con Diouf, ha superato con Martinez (22-23), ma ha subito l'ace conclusivo di Cesljar (25-23) che ha allungato la partita al quinto. Nel tie-break finale la formazione di casa ha sempre condotto nel punteggio, sostenuta ancora da un'ottima Dimitrova (6 punti nel set).

I PROTAGONISTI-

Marco Mencarelli (Allenatore Unet Yamamay Busto Arsizio)- "Una partita giocata con lo scopo di passare il turno. Siamo partiti forte, poi loro ci hanno preso un po' in contropiede all'inizio del secondo set. Abbiamo reagito in modo positivo, giocando una buona pallavolo fino a quando contava, poi ci siamo evidentemente rilassati. Sono molto rammaricato per la sconfitta però, perchè la vittoria fa sempre bene al morale e serve per riprendere continuità nei risultati".

Valentina Fiorin (Unet Yamamay Busto Arsizio)- "Abbiamo vinto bene il primo set, anche perchè loro non hanno giocato secondo le loro possibilità. Nel secondo hanno rischiato di più e non siamo riuscite a recuperare, mentre nel terzo è andata meglio perchè abbiamo chiuso la pratica. Ad ogni modo la pallavolo che abbiamo messo in campo non è ancora al nostro livello, c'è ancora da lavorare".

Beatrice Berti (Unet Yamamay Busto Arsizio)-"Dopo aver vinto i due set che ci servivano ci siamo rilassate. Non è un buon segno, perchè ci serviva un riscatto dopo la partita con Bolzano. Di stasera prendiamo come positivo il passaggio del turno".

IL TABELLINO-

MARITZA PLOVDIV-UNET YAMAMAY BUSTO ARSIZIO 3-2 (16-25, 26-24, 23-25, 25-23, 17-15)

MARITZA PLOVDIV: Dancheva 4, Dimitrova N. 14, Bozdeva ne, Atanasova ne, Kovacheva 7, Dimitrova S. 7, Cesljar 8, Teneva 8, Grigorova 4, Monova (L), Todorova (L), Chausheva 19, Tsvetanova 13. All. Petkov, 2° Kasabov. Battuta: errori 13, punti 5. Muri 10.

UNET YAMAMAY BUSTO ARSIZIO: Sartori, Signorile 4, Cialfi, Spirito (L), Fiorin 9, Witkowska (L), Martinez 20, Diouf 30, Moneta 4, Berti 13, Negretti, Pisani 5, Badini ne. All. Mencarelli, 2° Musso. Battuta: errori 5, punti 4. Muri 17.

Arbitri: Arzu Emiroglu - Slobodan Kovaceviv

Spettatori: 2950

Articoli correlati

Commenti