Corriere dello Sport

SuperLega

Vedi Tutte
SuperLega

Volley: Superlega, oggi Monza-Padova, domani Trento-Ravenna

Volley: Superlega, oggi Monza-Padova, domani Trento-Ravenna
© Legavolley

Due gli anticipi, entrambi alle 20.30, del massimo campionato. Domenica il resto del programma nel quale spicca la sfida del PalaPanini fra Modena e Perugia

Sullo stesso argomento

 

venerdì 20 gennaio 2017 17:37

ROMA- Dalle fatiche continentali alla fase calda della SuperLega Unipolsai. Si apre oggi la seconda parte del girone di ritorno della massima divisione nazionale di pallavolo con l’anticipo televisivo delle 20.30 su RAI Sport 1 Gi Group Monza – Kioene Padova. Domani, sabato 21 gennaio, sarà la volta di Diatec Trentino e Bunge Ravenna, in campo alle 20.30. Domenica 22 gennaio, alle 18.00, il resto delle gare nel tabellone: in diretta su RAI Sport 1 il big match tra la quarta forza del torneo, Azimut Modena, e la seconda in classifica, Sir Safety Conad Perugia. In contemporanea, su LVC, Exprivia Molfetta – Top Volley Latina, Calzedonia Verona – Revivre Milano, LPR Piacenza – Biosì Indexa Sora e Cucine Lube Civitanova – Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia.

Domani, a una settimana dalla due giorni di Del Monte® Coppa Italia SuperLega all’Unipol Arena, la città di Bologna sarà animata all’insegna della pallavolo. Una sorta di countdown per la manifestazione tricolore con Andrea “Lucky” Lucchetta protagonista nella splendida Piazza Maggiore per coinvolgere i passanti in giochi e divertimenti a tutto volley.

La giornata si apre con il faccia a faccia odierno tra Gi Group Monza e Kioene Padova, due rivali deluse dal bilancio del sesto turno di ritorno e intenzionate a muovere subito la classifica.

La Diatec Trentino, qualificata agli Ottavi di Finale di CEV Cup al PalaTrento senza troppa fatica, ha scacciato così i malumori per la sconfitta di domenica scorsa al PalaEvangelisti contro Perugia. Terzi in classifica a 44 punti con sei lunghezze di ritardo dalla vetta, i trentini vogliono tornare al successo in Regular Season contro una formazione sconfitta 10 volte su 11 incroci. Record in vista per Filippo Lanza, vicinissimo ai 1500 punti in Campionato. Bunge Ravenna superata al tie break e agganciata al nono posto dall’Exprivia Molfetta nello scontro diretto della sesta giornata di ritorno. Un mezza battuta d’arresto casalinga con un solo punto conquistato che è servito solo ad evitare il sorpasso, anche se, di fatto, i pugliesi hanno lo stesso il naso avanti per un miglior quoziente set. Memore del match di andata perso per 3-1 in casa, l’organico di Fabio Soli, con un Torres molto motivato, affronta il blitz in Trentino con la massima concentrazione, conscio di far visita a uno dei palazzetti meno violati degli ultimi anni.

Azimut Modena all’inseguimento del podio perduto. Reduci dalla vittoria piena in Regular Season a Vibo Valentia e dal 3-1 interno di martedì in Champions League con i rumeni del S.C.M. “U” Craiova, i Campioni d’Italia, attualmente quarti nel torneo nazionale, iniziano a fare i conti con la classifica. Sul piatto d’argento arriva uno scontro diretto casalingo con l’attuale seconda forza che sa di remake dell’ultima Finale di Del Monte® Supercoppa. Quel giorno al PalaPanini s’imposero i canarini in rimonta al tie break, per poi ripetersi a Perugia per 3-1 in Campionato. Sir Safety Conad Perugia rigenerata dal 3-0 con Trento in casa e dalla quinta vittoria di fila in Europa, grazie al 3-2 sui russi del Belogorie Belgorod al PalaEvangelisti. La società umbra ha avuto anche il via libera per l’organizzazione della Final Four di Champions League al PalaLottomatica di Roma. La delusione per il mancato accesso alla resa dei conti tra le migliori quattro squadre in Coppa Italia è già alle spalle. I Block Devils, sono a caccia del block n. 500 di Marko Podrascanin in Regular Season, ma se la devono vedere con l’ex Nemanja Petric.

L’Exprivia Molfetta, reduce dall’exploit al tie break in Romagna, si gode il miglior marcatore del Campionato, Giulio Sabbi, che ha messo a terra 415 palloni in 19 partite disputate e che guida anche la classifica dei migliori battitori del torneo. Grazie al rocambolesco 3-2 centrato a domicilio sul campo del Pala De Andrè contro Ravenna, i pugliesi hanno agganciato i romagnoli al nono posto e adesso vogliono ripetersi al PalaPoli nel tentativo di sfatare il tabù laziale battendo il sestetto pontino, un’impresa riuscita finora solamente in una occasione negli 8 precedenti. Top Volley Latina in grande spolvero dopo il 3-0 netto con cui gli uomini di Daniele Bagnoli hanno superato in casa nel sesto turno di ritorno il Gi Group Monza. La formazione laziale, ora undicesima a 18 punti, ha portato a quattro le lunghezze di vantaggio sulla diretta inseguitrice Kioene Padova e con un blitz da 3 punti in Puglia contro l’ex Daniele De Pandis supererebbe il sodalizio molfettese in classifica. Profumo di record personali per Gabriele Maruotti, piuttosto vicino ai 1500 attacchi vincenti in Regular Season e a 3 muri vincenti dai 200 in Campionato. Calzedonia Verona rediviva con Nikola Grbic in panchina grazie alle quattro vittorie consecutive da 3 punti centrate in Regular Season con LPR Piacenza, Gi Group Monza, Bunge Ravenna e, infine, domenica scorsa con Biosì Indexa Sora al PalaGlobo Polsinelli per 3-1. Il sestetto scaligero ha sempre battuto il sodalizio meneghino nei cinque precedenti e non vuole fallire domenica contro due ex di classe come Dante Boninfante e Sasha Starovic. Record vicini: Stefano Mengozzi è a 1 muro dai 400 in Campionato, Simone Anzani a soli 2 punti dai 1000 in Regular Season. Revivre Milano delusa e desiderosa di rifarsi dopo la gara tiratissima persa 3-1 al PalaYamamay di Busto Arsizio contro la LPR Piacenza. Penultimi in classifica con 13 punti e una sola lunghezza di vantaggio sul fanalino di coda Sora, gli uomini di Luca Monti cercano il primo sorriso nei faccia a faccia con i rivali veneti. Vari record personali nel mirino per gli ospiti in Campionato: Giorgio De Togni è a 5 muri dai 400, Todor Skrimov a un ace dai 100, Sasha Starovic a 4 punti dai 2000. LPR Piacenza sesta a 7 lunghezze da Verona e lanciata grazie ai 3 punti conquistati con il 3-1 a Busto Arsizio contro la Revivre Milano in un confronto difficile. Un’ulteriore soddisfazione dopo la vittoria in Coppa Italia al tie break contro Perugia, impresa che è valsa la qualificazione alla Final Four di Bologna. I piacentini sotto la guida di Alberto Giuliani hanno anche staccato il pass per gli Ottavi di CEV Cup grazie al successo in quattro set nella trasferta austriaca con l’Hypo Tirol Innsbruck. Tra i possibili record spiccano i 3000 attacchi vincenti di Leonel Marshall.

Biosì Indexa Sora al secondo faccia a faccia della storia contro gli emiliani, che all’andata s’imposero al PalaGlobo Polsinelli. Ultima con un punto di ritardo sulla Revivre Milano, la formazione volsca è reduce dallo stop casalingo in 4 set contro la Calzedonia Verona. Gli uomini di Bruno Bagnoli continuano a lottare, ma la classifica di inizio 2017 non sorride al team laziale, che a inizio settimana si è consolato grazie al suo uomo più rappresentativo, Mattia Rosso, ospite in studio di Maurizio Colantoni nell’ultima puntata di Oltre la Rete, lunedì scorso su RAI Sport 1.

Cucine Lube Civitanova corsara nella Pool B di Champions League grazie al successo in Polonia con il massimo scarto sull’Asseco Resovia Rzeszow. La formazione biancorossa si è ben calata nei panni della dominatrice in SuperLega UnipolSai con quattro lunghezze di vantaggio sulla Sir Safety Conad Perugia. Reduci dalla vittoria a Padova, gli uomini di Gianlorenzo Blengini hanno già sconfitto i vibonesi 19 volte su 25 incroci, la vittoria più recente è andata in scena con il massimo scarto nei Quarti di Coppa Italia. Tsvetan Sokolov a 1 muro dai 200 in Campionato. In campo sul fronte opposto l’ex biancorosso Enrico Diamantini, alla partita n. 100 in Campionato. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia di nuovo nelle Marche a distanza di pochi giorni, ma con l’obiettivo di invertire qualsiasi pronostico e mettere in difficoltà la prima della classe. La matricola calabrese ci ha provato anche nell’ultimo turno al PalaValentia con i Campioni d’Italia della Azimut Modena ed è uscita sconfitta in 3 set, ma lottando a testa alta in tutti i parziali. L’ottavo posto a +4 su Exprivia Molfetta e Bunge Ravenna è un piazzamento che ha messo in luce le qualità di una formazione da prendere sempre con le pinze. All’Eurosuole Forum tre ex sul fronte opposto, ovvero Antonio Corvetta, Denis Kaiberda e Luigi Randazzo.

TUTTE LE SFIDE-

Diatec Trentino - Bunge Ravenna-

PRECEDENTI: 11 (10 successi Trento, 1 successo Ravenna)

EX: non ci sono ex tra queste due formazioni.

A CACCIA DI RECORD:

In Regular Season: Matteo Burgsthaler – 3 attacchi vincenti ai 500 e – 2 muri vincenti ai 400 (Diatec Trentino).

In Campionato: Filippo Lanza – 6 punti ai 1500, Daniele Mazzone – 5 muri vincenti ai 300 (Diatec Trentino).

In Campionato e Coppa Italia: Maurice Armando Torres – 15 attacchi vincenti ai 1000 (Bunge Ravenna).

Simone Giannelli (Diatec Trentino)- « E’ una partita molto importante e al tempo stesso difficile: Ravenna è una squadra giovane, sta facendo vedere delle ottime cose durante questo Campionato e ha già messo in difficoltà diverse avversarie di valore, anche in trasferta. Vogliamo però tornare subito a correre in SuperLega e contiamo di vincere questo match anche grazie all’aiuto del nostro pubblico ».

Fabio Soli (Allenatore Bunge Ravenna)- « Ci dovremo presentare a Trento con grande umiltà, consapevoli che sarà dura riuscire a portare a casa qualche punto. In ogni caso dovremo restare sul pezzo, scendendo in campo con il piglio giusto dall’inizio alla fine del match, attenti, concentrati e positivi. Se i nostri avversari giocano come sanno fare, sarà molto difficile metterli in difficoltà, ma non ci dobbiamo sottrarre alle nostre responsabilità. Bisogna smettere di guardare al passato con il rimpianto delle occasioni perdute e quello che ci è capitato ci deve spingere a pensare in positivo, provando a esprimere tutto il nostro talento. Sarà necessario opporre il massimo della qualità, in quanto solo grazie a una grande prova corale, unita a qualche spunto individuale, si può raggiungere un risultato positivo ».

Azimut Modena - Sir Safety Conad Perugia-

PRECEDENTI: 14 (10 successi Modena, 4 successi Perugia)

EX: Nemanja Petric a Perugia nel 2011-2012 (Serie A2) e dal 2012 al 2014.

A CACCIA DI RECORD:

In Regular Season: Earvin Ngapeth – 29 punti ai 1500 (Azimut Modena); Marko Podrascanin – 1 muro vincente ai 500 (Sir Safety Conad Perugia).

In Campionato: Simone Buti – 2 battute vincenti alle 100, Ivan Zaytsev – 16 attacchi vincenti ai 2500 (Sir Safety Conad Perugia).

In Campionato e Coppa Italia: Matteo Piano – 5 muri vincenti ai 400 (Azimut Modena); Aleksandar Atanasijevic – 3 battute vincenti alle 200, Dore Della Lunga – 4 muri vincenti ai 100 (Sir Safety Conad Perugia).

Roberto Piazza (Allenatore Azimut Modena)- « ll match contro Perugia? È una gara complicata come tutte le altre, è una squadra con il dente avvelenato per le due sconfitte contro di noi in Supercoppa e in Campionato e ha tutte le carte in tavola per giocare una grandissima partita. Questo match è un passaggio importante per loro per rimanere al vertice nel Campionato italiano e Champions. Stiamo preparando la gara insieme ai giocatori al meglio, in questi giorni prima della partita. Ci troviamo contro una squadra con una fase di attacco molto forte e bisogna prendere delle contromisure. Modena sa fare tante cose belle e contro le grandi sa stare in campo molto bene, dobbiamo confermarlo. Ci aspettano importanti match contro le prime della classe e dobbiamo essere all’altezza. L’ennesimo sold out al PalaPanini? Il nostro pubblico è fantastico, non smetterò mai di dirlo e di ringraziarli ».

Lorenzo Bernardi (Allenatore Sir Safety Conad Perugia)- «La vittoria di mercoledì in Champions contro il Belgorod è stata fondamentale dal punto di vista morale in vista della partita di domenica a Modena. Ma ora dobbiamo pensare unicamente a giocare perché questa gara non è un discorso strettamente legato alla rivalità Modena-Perugia. Giocheremo contro una squadra molto forte che ad inizio stagione era la mia favorita per lo Scudetto e dobbiamo entrare in campo con il piglio giusto, consapevoli che è una partita che potrebbe essere importante per la Regular Season, ma che non è una gara 5 di finale ».

 Exprivia Molfetta - Top Volley Latina-

PRECEDENTI: 7 (1 successo Molfetta. 6 successi Latina)

EX: Daniele De Pandis a Latina nel 2011-2012.

A CACCIA DI RECORD:

In Regular Season: Gabriele Maruotti – 11 attacchi vincenti ai 1500 (Top Volley Latina).

In Campionato: Gabriele Maruotti – 3 muri vincenti ai 200 (Top Volley Latina).

In Campionato e Coppa Italia: Gabriele Maruotti – 4 battute vincenti alle 100 (Top Volley Latina).

Joao Rafael de Barros Ferreira (Exprivia Molfetta)- « Ci giochiamo molto contro Latina, la corsa ai Play Off per piazzarci all’ottavo posto non è più un sogno irraggiungibile. Siamo migliorati parecchio sotto l’aspetto tecnico, siamo più concentrati in attacco e nei momenti decisivi del set. Anche Latina vorrà fare punti proprio per rimanere in corsa e continuare a sperare. Sappiamo che sarà un PalaPoli caldissimo e lo dovremmo sfruttare al meglio. Personalmente all’ottimo Campionato che sto disputando un po’ non ci penso, meglio rimanere concentrati per il rush finale della stagione ».

Gabriele Maruotti (Top Volley Latina)- « Abbiamo ora degli scontri diretti che possono portarci al nostro obiettivo che è quello dei Play Off. Mancano sette gare alla fine del Campionato e cinque sono scontri diretti. Iniziamo da Molfetta, è un campo difficile dove tante grandi hanno lasciato punti, non sarà facile. Noi dobbiamo pensare solo alla nostra parte, se giochiamo bene possiamo vincere ».

Calzedonia Verona - Revivre Milano-

PRECEDENTI: 5 (5 successi Verona)

EX: Dante Boninfante a Verona nel 2013-2014 e nel 2006-2007, Sasha Starovic a Verona nel 2015-2016.

A CACCIA DI RECORD:

In Regular Season: Simone Anzani – 2 punti ai 1000, Uros Kovacevic – 28 punti ai 1000 (Calzedonia Verona).

In Campionato: Mitar Djuric – 2 muri vincenti ai 200, Uros Kovacevic- 12 attacchi vincenti ai 1000 e – 3 muri vincenti ai 100, Stefano Mengozzi – 1 muro vincente ai 400 (Calzedonia Verona); Giorgio De Togni – 5 muri vincenti ai 400,Todor Skrimov – 1 battuta vincente alle 100, Sasha Starovic – 4 punti ai 2000,Alessandro Tondo – 3 battute vincenti alle 100 (Revivre Milano).

Simone Anzani (Calzedonia Verona)- « Penso che nell’ultimo periodo stiamo lavorando bene, e si vede dai risultati. Non dobbiamo montarci la testa, manteniamo i piedi per terra e anche in questa settimana stiamo lavorando tanto per preparare la partita con Milano oltre a quelle importanti che arriveranno fra un paio di settimane. Lì vedremo se siamo la Calzedonia che tutti si aspettano ».

Massimiliano De Marco (2° allenatore Revivre Milano)- « All’andata, secondo me, Verona aveva fatto la propria miglior partita della prima parte del Campionato. Poi si è persa nelle scontri con le grandi e ha probabilmente perso qualche meccanismo che hanno ritrovato con l’arrivo di Grbic in panchina. Da parte nostra stiamo continuando ad allenarci bene e contro Piacenza abbiamo mostrato segnali di ripresa. Non è più tempo di attenuanti: ogni partita che affronteremo ora dobbiamo mostrare di che pasta siamo fatti e cercare di migliorare la nostra posizione in classifica. Questo è quello che conta maggiormente ».

LPR Piacenza - Biosì Indexa Sora-

PRECEDENTI: 1 (1 successo Piacenza)

EX: non ci sono ex tra queste due formazioni.

A CACCIA DI RECORD:

In Regular Season: Fernando Hernandez – 4 battute vincenti alle 100 (LPR Piacenza); Matteo Sperandio – 15 punti ai 1000 (Biosì Indexa Sora).

In Campionato: Leonel Marshall – 7 attacchi vincenti ai 3000 (LPR Piacena).

In Campionato e Coppa Italia: Simone Parodi – 14 attacchi vincenti ai 2000, Viktor Yosifov – 3 battute vincenti alle 100 (LPR Piacenza).

Alberto Giuliani (Allenatore LPR Piacenza)- « Dopo la bella vittoria ad Innsbruck ed il relativo passaggio agli Ottavi di CEV Cup, giovedì ci siamo presi un giorno di pausa, anche se la testa è già alla prossima sfida di SuperLega, quella con Sora. Nel mese di gennaio abbiamo giocato la maggior parte delle gare lontano dal PalaBanca, ora sono felice che la squadra ritorni di fronte al proprio pubblico ancor più dopo aver raggiunto i due importanti traguardi di Coppa Italia e CEV Cup. Con Sora non possiamo abbassare la guardia, sarà una sfida difficile e complicata, molto di più di quello che può far pensare la classifica. Mi sento di rivolgere un appello ai nostri fantastici tifosi che, tra l'altro, ci hanno seguito anche ad Innsbruck con grande calore: stateci sempre più vicino, abbiamo bisogno di voi ».

Nicola Tiozzo (Biosì Indexa Sora)- « Siamo molto carichi e motivati, abbiamo tanta voglia di vincere e tanto bisogno di punti, per questo fisicamente stiamo facendo un buon lavoro in palestra per arrivare a Piacenza al meglio. In settimana abbiamo cercato di sistemare alcune cose semplici inerenti la tattica in campo, quelle che magari ci sono mancate domenica scorsa. Di fronte avremo una squadra molto compatta, capace di vincere contro Perugia in Coppa Italia. Moralmente quindi, Papi e compagni sono molto convinti del proprio gioco supportato da due buoni attaccanti, Marshall e Clevenot, ai quali dobbiamo stare molto attenti. Ci aspetta dunque un’altra partita molto combattuta, noi abbiamo fame di vittoria e di punti ma anche loro è certo che non staranno a guardare ».

Cucine Lube Civitanova - Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia-

PRECEDENTI: 25 (19 Cucine Lube Civitanova, 6 successi Vibo Valentia)

EX: Antonio Corvetta a Vibo Valentia nel 2009-2010, Denys Kaliberda a Vibo Valentia nel 2012-2013, Luigi Randazzo a Vibo Valentia nel 2013-2014, Enrico Diamantini a Civitanova dal 2010 al 2012 (Settore Giovanile) e nel 2012-2013 (dal 16/11/12).

A CACCIA DI RECORD:

In Regular Season: Klemen Cebulj – 21 attacchi vincenti ai 1000 (Cucine Lube Civitanova); Peter Michalovic – 2 muri vincenti ai 100 (Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia).

In Campionato: Enrico Diamantini – 1 partita giocata alle 100 (Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia).

In Campionato e Coppa Italia: Enrico Cester – 13 punti ai 1500, Tsvetan Sokolov – 1 muro vincente ai 200 (Cucine Lube Civitanova).

Dragan Stankovic (Cucine Lube Civitanova)- « La partita di domenica sarà complicata perché arriva dopo una lunga trasferta in Polonia. Affronteremo una squadra molto motivata come Vibo Valentia, dunque massima concentrazione perché abbiamo poco tempo per ritrovare le giuste energie psico-fisiche: vogliamo mantenere il vantaggio in classifica e ci proveremo anche con l’aiuto del nostro pubblico ».

Peter Michalovic (Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia)- « L’ultima partita con Modena ci ha insegnato che per essere competitivi con le grandi squadre dobbiamo cercare di commettere meno errori ed essere più incisivi e concreti nei momenti in cui l’avversario ti concede qualche occasione. Se miglioriamo in questi aspetti possiamo fare bene domenica prossima in casa della capolista Civitanova e provare a metterli in difficoltà più di quanto abbiamo fatto nella gara d’andata e nella partita di Coppa Italia di qualche giorno fa. Stiamo disputando un buon Campionato, ma dobbiamo insistere sulla strada intrapresa perché ora entriamo nel clou della stagione e gli obiettivi che vogliamo raggiungere sono importanti ».

PROGRAMMA E ARBITRI DELLA 7A DI RITORNO-

Venerdì 20 gennaio 2017, ore 20.30

Gi Group Monza - Kioene Padova  (Piana-Frapiccini)

Sabato 21 gennaio 2017, ore 20.30

Diatec Trentino - Bunge Ravenna  (Braico-Venturi)

Domenica 22 gennaio 2017, ore 18.00

Azimut Modena - Sir Safety Conad Perugia (Boris-Tanasi)

Exprivia Molfetta - Top Volley Latina (Puecher-Zucca)

Calzedonia Verona - Revivre Milan(Cipolla-Gnani)

LPR Piacenza - Biosì Indexa Sora (Bartolini-Satanassi)

Cucine Lube Civitanova - Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia (Saltalippi F.-Rapisarda)

LA CLASSIFICA-

Cucine Lube Civitanova 50, Sir Safety Conad Perugia 46, Diatec Trentino 44, Azimut Modena 43, Calzedonia Verona 37, LPR Piacenza 30, Gi Group Monza 28, Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 24, Exprivia Molfetta 20, Bunge Ravenna 20, Top Volley Latina 18, Kioene Padova 14, Revivre Milano 13, Biosì Indexa Sora 12

Articoli correlati

Commenti