Corriere dello Sport

SuperLega

Vedi Tutte
SuperLega

Volley: Play Off 5° posto: Latina e Sora ai Quarti di finale

Volley: Play Off 5° posto: Latina e Sora ai Quarti di finale
© Legavolley

Entrambe le formazioni laziali completano la rimonta dopo aver perso Gara 1. La Top Volley batte Milano al PalaBianchini, la formazione guidata da Colucci espugna il campo della Kioene Padova

Sullo stesso argomento

 

mercoledì 22 marzo 2017 21:31

ROMA- Sono Latina e Sora che conquistano i Quarti di finale dei Play Off per il quinto posto. In Gara 3 le due formazioni laziali, entrambe sconfitte in Gara 1 da Milano e Padova, hanno completato la rimonta bissando il successo di domenica scorsa e staccando il pass per il turno successivo. Latina, domenica 26 affronterà Piacenza mentre Sora si troverà di fronte Verona sabato 25 alle 20.30. Vibo Valentia-Ravenna e Monza-Molfetta le altre due partite dei Quarti.

LE DUE SFIDE-

TOP VOLLEY LATINA - REVIVRE MILANO –

La Top Volley si aggiudica la bella degli ottavi Superlega Playoff Challenge UnipolSai e accede ai quarti di finale dove da domenica 26 affronta la Lpr Piacenza. Ha superato in quattro set la Revrive Milano in una gara appassionante dal punto di vista agonistico. Latina è uscita fuori come collettivo con Bagnoli che ha provato tutte le carte a disposizione specialmente di banda. Luca Monti schiera Sbertoli al palleggio e Adamajtis opposto, De Togni e Galassi centrali, Hoag e Skrimov schiacciatori, Cortina libero. Daniele Bagnoli risponde con Sottile in regia e Fei opposto, Rossi e Gitto al centro, Penchev e Ishikawa di banda, Fanuli libero. Parte bene Milano con Galassi 1-4, un ace di Ishikawa rovescia il parziale 10-9, si gioca palla su palla con gli ace di Ishikawa e Feli che allungano 21-19, il finale è di Milano che con un muro di De Togni chiude 23-25. Secondo set che inizia con i servizi insidiosi di Gitto (un ace) 6-3 e viene rovesciato da tre muri Lombardi 9-15, Bagnoli manda in campo Maruotti e Klinkenberg, ed il belga mette a segno il sorpasso sul 18-17, nel finale sono i muri di Klinkenberg e Sottile a chiude il set 29-27. Bagnoli conferma Maruotti e Klinkenberg e Latina si porta subito 9-3 con due ace di Gitto, Fei allunga sul 15-6, Milano cerca di rientrare in partita 15-9, ma sono due ace di Sottile a chiudere il set 25-16. Subito avanti Milano con gli ace di Sbertoli, Skrimov e Hoag 7-11, Latina ribalta con l’entrato Ishikawa 13-12 e poi allunga co  Klimkenberg 17-124 e chiude con 25-21

S’inizia con le diagonali Sbertoli-Adamajtis, De Togni-Galassi, Hoag-Skrimov, Cortina libero; Sottile-Fei, Rossi-Gitto, Penchev-Ishikawa, Fanuli libero. Errore di Fei (0-2), primo tempo di Galassi (1-4), errore di Hoag (3-4), incomprensione Milano e ace di Ishikawa (10-9), muro di Galassi (11-12), errore di Galassi (15-14), muro di Skrimov (16-17), ace di Ishikawa, 18-17 e timeout richiesto da Milano. Ace di Fei, 21-19 e Monti ferma il gioco. Dentro Tondo e sul 22-21 Maruotti, invasione Latina (22-22), errore di Ishikawa e muro di De Togni 23-25.

Un muro di Adamajtis apre il secondo set, doppio contrattacco di Fei (5-3), ace di Gitto, 6-3 e gli ospiti chiedono tempo. Invasione aerea di Sottile (6-5), errore di Rossi (7-7), contrattacco di Penchev e muro di Hoag, 8-10 e Bagnoli ferma il gioco. Contrattacco di Hoag (8-11), dentro Maruotti, Adamajtis e muro di De Togni, 8-13 e la Top Volley chiede tempo. Dentro Klinkenberg, Muro di Adamajtis (9-15), ace di Sottile e contrattacco di Maruotti (12-15), Fei chiude il 14-16 e Monti chiede timeout. Doppio errore di Skrimov (16-16), errore di Hoag (20-18), De Togni e Adamajtis (21-22), muro di Skrimov (22-24), errore di Adamajtis (24-24), muro di Klinkenberg (27-26), muro di Sottile che chiude il parziale 29-27.

Terzo set con Maruotti e Klinkenberg confermati, doppio ace di Gitto (4-2), dentro Nielsen, incomprensione Milano, 6-2 e timeout di Monti. Rossi di prima intenzione e Klinkenberg (9-3), errore di Klinkenberg (9-5), doppio contrattacco di Fei (12-5), muro di Sottile e contrattacco di Fei (15-6) dentro Boninfante, contrattacco di Adamajtis e ace di Hoag (15-9), primo tempo di Rossi (20-12), Hoag (20-14), doppio ace di Sottile che chiude il parziale 25-16. 

Quarto set, contrattacco di Klinkenberg (3-1), ace di Adamajtis (3-3), errore di Adamajtis (5-3), ace di Skrimov (5-5), ace di Sbertoli (7-8) dentro Ishikawa, contrattacco di Skrimov e ace di Hoag, 8-11 e Bagnoli chiama tempo. Contrattacco di Ishikawa e muro di Gitto (11-11), ace di Ishikawa e Gitto di prima intenzione (14-12), timeout richiesto da Monti. Contrattacco di Klinkenberg, 17-14 e Milano ferma il gioco. Errore di De Togni (19-15), errore di Fei (19-17), errore di Skrimov (21-17) e Klinkenberg a muro chiude la gara 25-21.

I PROTAGONISTI-

Daniele Bagnoli (Allenatore Top Volley Latina)- « Siamo stati abbastanza fortunati in alcuni momenti, ma nel primo set abbiamo sprecato molto. Oggi è stata la vittoria del gruppo. Sottile è stato bravo a rimettere in gioco i centrali, non abbiamo giocato bene a muro. Le prossime partite saranno più complicate dal punto di vista tecnico, ma noi psicologicamente ci siamo ».
Carmelo Gitto
(Top Volley Latina)- « All’inizio c’è stata un pò di tensione, ma poi siamo usciti con grinta. Il terzo set è stato decisivo. Ora ci attende Piacenza e dobbiamo dare il meglio se vogliamo andare alle Finali ».  

Danilo Cortina (Revivre Milano)- « Latina aveva qualche cosa in più ed è uscita di squadra ma anche con alcune individualità come Fei. Noi non abbiamo sfruttato l’occasione di chiudere venerdì in casa ».

IL TABELLINO-

TOP VOLLEY LATINA - REVIVRE MILANO 3-1 (23-25, 29-27, 25-16, 25-21)

TOP VOLLEY LATINA: Sottile 4, Ishikawa 10, Gitto 14, Fei 16, Penchev 4, Rossi 6, Caccioppola (L), Strugar 0, Fanuli (L), Maruotti 4, Klinkenberg 13, Pistolesi 0. N.E. Quintana Guerra. All. Bagnoli.

REVIVRE MILANO: Sbertoli 3, Hoag 11, De Togni 7, Adamajtis 28, Skrimov 10, Galassi 4, Rudi (L), Tondo 0, Cortina (L), Nielsen 1, Boninfante 0, Marretta 0. N.E. Galaverna. All. Monti. ARBITRI: Satanassi, Lot.

NOTE - durata set: 24', 31', 18', 25'; tot: 98'.

KIOENE PADOVA – BIOSÌ INDEXA SORA-

E’ la Biosì Indexa Sora a qualificarsi per i quarti di finale play off Challenge UnipolSai. Dopo la vittoria di Padova in Gara 1, i volsci sono stati in gradi di ribaltare la serie, vincendo le due sfide necessarie per passare il turno. Nell’ultima partita la Biosì Indexa si è dimostrata più precisa e concentrata, facendo la differenza soprattutto in attacco. La Kioene ha provato diversi cambi, ma senza successo. Sora ne ha approfittato sfruttando la triade Gotsev-Rosso-Miskevich i quali hanno condotto i bianconeri ad un importantissimo risultato alla loro prima stagione in Superlega. Sabato 25 marzo saranno nuovamente in campo per affrontare la Calzedonia Verona, reduce dalla vittoria in amichevole contro Trento.
Partono fortissimi gli ospiti, che allungano subito 1-5 sorprendendo la difesa patavina. Sora è attentissima a muro e il block di Kalinin su Giannotti fissa il 6-11 che costringe coach Baldovin al time out. Pausa che si replica sul 7-14 con l’ace di Seganov che taglia le gambe alla Kioene. Nonostante il cambio in regia con l’ingresso di Shaw, l’ex Rosso porta facilmente Sora a chiudere 19-25. Diverso l’avvio del secondo set, con Padova che conduce 8-6, quando Shaw subisce una pallonata in volto dovendo lasciare il posto a Zoppellari. La Kioene disfa tutto e la Biosì inverte la rotta (13-15) con Giannotti che lascia spazio a Milan. Ne nasce un testa a testa in cui alla fine emerge Miskevich che ha la doppia zampata vincente: 23-25.
L’equilibrio nel terzo set dura solo fino al 7-7, quando Miskevic piazza nuovamente a terra palloni pesanti (7-10). L’avvicendamento alternato tra Zoppellari e Shaw non sortisce effetto anche se l’exploit finale di Giannotti illude Padova (21-22). A chiudere il match 23-25 è la diagonale vincente del solito Miskevich.

I PROTAGONISTI-

Valerio Baldovin (Allenatore Kioene Padova )- « Sora ha giocato le ultime due partite meglio di noi e non siamo riusciti ad adattarci al loro livello. Questa sera abbiamo patito inoltre maggiore nervosismo, sbagliando molto al servizio e gestendo male alcune situazioni. Ci dispiace concludere così la stagione davanti al nostro pubblico ma spero possa servire da lezione per ripartire ».
Mattia Rosso (Biosì Indexa Sora )- « Per noi è il risultato dell’anno. Ce lo meritiamo come gruppo perché abbiamo lavorato bene tutta la stagione. Nell’ultimo periodo eravamo un po’ sottotono ma poi qualcosa si è sbloccato a livello mentale e oggi la differenza è stata la voglia di vincere. Ora affronteremo Verona spensierati, provando a fare qualche sgambetto ma consci che affronteremo una grandissima squadra ».

IL TABELLINO-

KIOENE PADOVA – BIOSÌ INDEXA SORA 0-3 (19-25, 23-25, 23-25)

KIOENE PADOVA: Zoppellari, Giannotti 5, Maar 13, Volpato, Averill 9, Fedrizzi 7, Balaso (L); Shaw 1, Koncilja 4, Milan 3. Non entrati: Bassanello, Link, Sestan. Coach: Valerio Baldovin.
BIOSÌ INDEXA SORA: Gotsev 9, Kalinin 4, Rosso 10, Mattei 2, Seganov 1, Miskevich 19, Santucci (L); Marrazzo, Sperandio. Non entrati: Corsetti (L), Tiozzo, Lucarelli, Mauti, De Marchi. Coach: Maurizio Colucci.
ARBITRI: Zucca-Florian.
Durata: 26’, 27’, 28’. Tot. 1h 21’.
Spettatori: 800.
Incasso: 1.184 Euro.

NOTE. Servizio: Padova errori 19, ace 6; Sora errori 18, ace 3. Muro: Padova 6, Sora 5. Ricezione: Padova 70%, Sora 40%. Attacco: Padova 42%, Sora 52%.
MVP: Radzivon Miskevich (Biosì Indexa Sora).

QUARTI DI FINALE- GARA 1 26/3 ORE 17.00-

Calzedonia Verona-Biosì Indexa Sora 25/03/ Ore 20.30

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia-Bunge Ravenna

LPR Piacenza-Top Volley Latina

Gi Group Monza-Exprivia Molfetta

Articoli correlati

Commenti