Kostic alla Juve, ci siamo: la chiusura dell’affare favorita dal Real Madrid

Tutto sul mercato per i rinforzi necessari: i bianconeri accelerano le trattative già avviate. Contatti continui con l’Eintracht: distanza ridotta
Kostic alla Juve, ci siamo: la chiusura dell’affare favorita dal Real Madrid© Getty Images
5 min
Filippo Bonsignore
TagsJuventusKosticMercato

TORINO - Kostic al traguardo. Rabiot verso il Manchester United. L’Atletico Madrid ha dimostrato che non c’è tempo da perdere e che la Juve, così com’è, non basta per sognare lo scudetto. E allora la risposta del club è immediata e passa dal mercato, con un attivismo che tanto assomiglia alla volontà di un rilancio immediato, su più fronti. Innanzitutto gli acquisti, quanto mai necessari per alzare il livello complessivo di qualità del gruppo e per rispondere alle necessità puramente numeriche, dovute anche ai tanti infortuni e ad addii non compensati con nuovi innesti. Ma anche le cessioni, per sfoltire la rosa da chi non rientra più nel progetto e ottenere risorse/risparmi per muoversi poi in entrata.

Juve-Atletico Madrid: i migliori e i peggiori di Allegri
Guarda la gallery
Juve-Atletico Madrid: i migliori e i peggiori di Allegri

Kostic, colpo in serbo

Prima mossa: Filip Kostic. Ormai ci siamo per l’attaccante esterno dell’Eintracht Francoforte. Forte dell’intesa già raggiunta nei giorni scorsi con il giocatore, la Juve sta lavorando ai dettagli dell’accordo con il club tedesco. È stato un lunedì di contatti continui tra le società, proseguiti nella serata di ieri con un incontro con l’agente del serbo, Alessandro Lucci, per definire la stretta di mano con l’Eintracht. Il confronto è proseguito a lungo, proprio per chiudere rapidamente l’affare, anche perché da oggi il club tedesco, vincitore dell’ultima Europa League, si dovrà concentrare sulla Supercoppa europea in programma domani contro il Real Madrid a Helsinki. Non solo: anche la Juve ha necessità di accelerare, vista l’attuale situazione d’emergenza in cui versano i bianconeri. La dirigenza è intenzionata a portare il giocatore a Torino già nelle prossime ore, proprio per metterlo a disposizione di Allegri per il match con il Sassuolo. L’ultimo nodo da sciogliere è la distanza di 3 milioni tra domanda e offerta: lo strumento per annullarla sono i bonus da aggiungere alla base fissa di 15 milioni; attorno ai 18 milioni si dovrebbe chiudere. Con Kostic, invece, nessun problema: l’intesa è stata raggiunta ormai da giorni: contratto triennale a 2,5 milioni più bonus a stagione. Il traguardo è a un passo.

Allegri, emergenza totale: otto assenti e due soluzioni tattiche per la Juve

Un, dos, tres, Morata: tripletta e l'Atletico annienta la Juve
Guarda la gallery
Un, dos, tres, Morata: tripletta e l'Atletico annienta la Juve

Juve, Rabiot ai saluti

La speranza della Juve è di tagliarlo presto anche per la cessione di Rabiot. L’addio del francese potrebbe davvero concretizzarsi, dopo un avvio di stagione da “separato in casa”, visto che Adrien non ha partecipato per motivi personali alla tournée statunitense e si è allento con la Under 23. C’è il Manchester United all’orizzonte che fa sul serio e la Juve sarebbe ben felice di concludere l’operazione. I contatti tra i club sono in corso: i bianconeri puntano ad incassare 20-25 milioni; i Red Devils hanno offerto inizialmente circa 13-15 milioni. Giocando con i bonus, l’accordo si potrebbe trovare attorno a quota 18 milioni. Il potenziale ostacolo potrebbe essere l’intesa tra lo United e il giocatore, considerando che la mamma-agente Veronique è un osso particolarmente duro. In ogni caso, il confronto è nel vivo e prosegue e l’intento è quello di arrivare ad una conclusione positiva.

Juve, Rabiot vicino al Manchester United

Juve, festa a Villar Perosa: Locatelli e Bonucci in gol, poi l'invasione dei tifosi
Guarda la gallery
Juve, festa a Villar Perosa: Locatelli e Bonucci in gol, poi l'invasione dei tifosi

Paredes, il piano della Juve

Via Rabiot, dentro Paredes: ecco il piano della Juve, che potrebbe anche raddoppiare gli innesti. Nel caso, però, dovrebbe concretizzarsi pure la partenza di Arthur in direzione Valencia. Qui la vicenda è ancora da sbloccare, perchè c’è distanza tra le società sulla quota di compartecipazione all’ingaggio del brasiliano, che si attesta, tra fisso e bonus, a 8 milioni. Il Valencia ha offerto 2 milioni, la Juve punta al 50%: c’è da lavorare. Nel frattempo, avanti su Paredes. Con l’argentino c’è già in principio d’intesa, manca quella con il Paris Saint Germain, che chiede 20 milioni per una cessione definitiva. Alla Continassa puntano invece ad un prestito con diritto di riscatto. I parigini, però, stanno spingendo per Fabian Ruiz dal Napoli e questo innesto aprirebbe le porte a Paredes.

Juve, anche Szczesny finisce ko
Guarda il video
Juve, anche Szczesny finisce ko


Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti