Juve, per Depay tutto pronto: manca solo il Barcellona

L’attaccante discute l’uscita con il suo attuale club: deve ottenere il cartellino libero. Sullo sfondo rispunta Milik
Juve, per Depay tutto pronto: manca solo il Barcellona© EPA
4 min
Nicola Balice
TagsCalciomercatoJuventusDepay

Arriva Filip Kostic, però non basta. Il mercato della Juve, per il momento, continua a ruotare ancora attorno pure a un centrocampista e a una punta vera. La corte a Leandro Paredes non è più una novità, l'argentino del Psg però aspetta che qualcuno gli faccia posto in organico e pure nel monte ingaggi. In attacco c'è oggi Memphis Depay a occupare la pole position, ma all'olandese serve qualche giorno in più prima di poter consentire alla Juve di affondare il colpo pur avendo posto buone basi per un biennale da 5 milioni netti a stagione: fondamentale infatti che Depay ottenga la lista gratuita dal Barcellona, con cui procede il braccio di ferro per arrivare a un'intesa sulla risoluzione del contratto complicata da alcune pendenze arretrate. Le alternative conducono ancora a Luis Muriel e Anthony Martial, ma sullo sfondo riemerge la sagoma di una vecchia fiamma come Arek Milik.

Kostic alla Juve, ma prima l'ultimo allenamento con l'Eintracht
Guarda la gallery
Kostic alla Juve, ma prima l'ultimo allenamento con l'Eintracht

Juve, il mercato in uscita: situazioni Rabiot, Arthur e Rovella

Il mercato in uscita non può che tenere banco dunque. Ora è Adrien Rabiot a rappresentare il protagonista della pista più calda, quella che potrebbe condurlo al Manchester United. L'intesa tra i club per una cifra di circa 17-18 milioni di euro (15 milioni di sterline) se non è stata già raggiunta poco ci manca, è l'accordo tra lo United e il giocatore a mancare. Il contatto Ten Haag-Rabiot ha portato alla disponibilità del giocatore a trattare, la palla è poi passata a mamma Veronique per l'aspetto economico e qui un rallentamento già c'è stato: richiesta da almeno 10 milioni netti bonus inclusi per quattro stagioni, United chiamato a un rilancio che ancora non c'è stato. Mentre pure Arthur resta in stand-by dopo la mossa del Valencia: proposto alla Juve un prestito con copertura del 25% dell'ingaggio, troppo poco. Ma il Valencia resta unica pista concreta e Arthur un problema da risolvere in fretta. E a proposito di centrocampisti, Nicolò Rovella è sempre più vicino al prestito al Monza.

La nuova Juve con Milik: la formazione di Allegri
Guarda la gallery
La nuova Juve con Milik: la formazione di Allegri

Rafaela Pimenta in sede Juve: Kean e Pellegrini sul piatto

Ieri intanto alla Continassa sono arrivati Rafaela Pimenta ed Enzo Raiola. Affrontato il tema legato a Luca Pellegrini, che per la Juve resta un elemento in uscita nonostante la volontà del giocatore sia stata fin qui sempre quella di restare: le proposte non sono mai mancate, quella del Fulham la più interessante economicamente, ora c'è anche l'Atalanta. Ma con Pimenta e Raiola si è discusso anche e soprattutto di Moise Kean: la questione disciplinare dovrebbe ormai essere rientrata, l'attaccante però è tutt'altro che un intoccabile per quanto i vincoli dell'accordo con l'Everton abbiano complicato ogni discorso, l'ultima idea condurrebbe al Nizza. Tra un Pellegrini e un Kean, inevitabile che qualche parola sia scivolata anche su Pogba, anche ieri transitato dal J Medical per proseguire il percorso di terapia conservativa.

Fulham e Nottingham Forest interessati a Kean, ma lui non è convinto
Guarda il video
Fulham e Nottingham Forest interessati a Kean, ma lui non è convinto


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Commenti