Juve, Nedved: "Pronti a intervenire sul mercato, ma Depay non è l'unica opzione"

Il vice presidente dei bianconeri ha parlato prima della partita contro la Sampdoria delle imminenti mosse della società, spendendo poi elogi particolari per Kostic
Juve, Nedved: "Pronti a intervenire sul mercato, ma Depay non è l'unica opzione"© Getty Images
3 min

Intervistato da DAZN pochi minuti prima dell’inizio della partita contro la Sampdoria, Monday Night della seconda giornata di Serie A, il vice presidente della Juventus Pavel Nedved ha fatto il punto della situazione in casa bianconera, tra un mercato ancora in divenire, i tanti infortuni e le risultanze della prima giornata contro il Sassuolo.

Nedved e il mercato della Juve: "Stiamo valutando diversi nomi"

L'ex giocatore bianconero non si è sottratto alla domanda su Memphis Depay, svelando però che quello dell'olandese non è l'unico nome seguito dalla società: “Non c’è alcuna necessità di accelerare i tempi sul mercato, per nessun reparto, sarebbe sempre sbagliato. Siamo vigili sul mercato per quelo che offre. Possibilità ce ne sono tante, stiamo valutando nello specifico dove intervenire e abbiamo intenzione di farlo. Depay può giocare con Vlahovic e con Kean e anche da esterno, è uno dei nomi che stiamo valutando". Elogi speciali poi per Kostic: "Sono molto contento del suo arrivo, finalmente vedo un mancino giocare a sinistra e non più a destra rientrare sull’altro piedo. Penso sia davvero un ottimo acquisto”.

"Mondiale? Sarà una stagione anomala"

Nedved si è poi soffermato sulle difficoltà che arriveranno da una stagione molto particolare, con la lunga sosta determinata dal Mondiale: “Il mercato aperto a campionato in corso penso sia la normalità ormai. Non è un fastidio, è un disturbo, ci sta che chi è coinvolto possa essere distratto dalle voci, fino all’ultimo giorno può succedere di tutto. Le stagioni spezzate le ho vissute da calciatore in Repubblica Ceca, praticamente sono due stagioni in un una, cambia tutto a livello di preparazione anche per quelli che torneranno dopo il Mondiale. Non sarà facile per nessuna squadra avere tutti i giocatori in forma alla ripresa”. Poi sull'inizio di stagione: “Nella tournée negli Stati Uniti abbiamo affrontato squadre importanti, ho seguito le partite con attenzione. L’impronta di Max si vede bene, la solidità che cerca e la qualità dei singoli".


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti