Mourinho, pressing su Morata: dal ghiacciolo al 19, tutti gli indizi social

Il tecnico della Roma non perde la speranza, la prima scelta è sempre lo spagnolo: tutte le foto pubblicate hanno un messaggio preciso per Alvaro
4 min
Jacopo Aliprandi e Chiara Zucchelli

Avanti tutta su Alvaro Morata. José Mourinho lo vuole a tutti i costi, è in pressing con la proprietà per averlo come centravanti titolare e sta usando qualsiasi stratagemma per spingere Pinto (sempre orientato al prestito di Scamacca) a chiudere l’affare con l’Atletico Madrid. Anche perché di fatto l’accordo con il giocatore già è chiuso e sul tema ingaggio non ci sarebbero problemi dopo l’incontro avuto meno di una settimana fa con l’entourage dello spagnolo. Mourinho sta facendo il massimo per poterlo riallenare dopo la parentesi al Real Madrid, ormai nel lontano 2010, quando fu proprio lui a portarlo in prima squadra. Non solo le chiamate e i messaggi, o l’aiuto di Dybala, amico stretto della famiglia (e padrino dell’ultima fi glia, Bella), ma anche i segnali social. Talmente imprevedibili da passare quasi inosservati.

Mourinho sui social, Morata come Drogba

L’ultimo, quello di ieri, quando José su Instagram ha voluto “rivendicare” la scelta di aver portato al Chelsea e aver puntato tutto sull’allora scommessa Didier Drogba, quando a quel tempo Abrahamovic voleva invece comprargli un attaccante di caratura internazionale, un vero e proprio campione. «Il 20 luglio 2004 ho ingaggiato questo attaccante. Non sapeva segnare, non sapeva lavorare, non sapeva lottare, non sapeva comandare. Sono stato fortunato a vincere tre Premier League con questo ragazzo. Sarà per sempre uno della mia banda», il post dello Special One. Un messaggio sincero e d’affetto per Drogba, ma anche per la Roma stessa. L’ivoriano fu un acquisto fortemente voluto del portoghese, proprio come lo è adesso Morata, che da qualcuno non è visto come un vero e proprio finalizzatore, quel bomber di cui ha bisogno la Roma. Ma con questo post José vuole rivendicare le sue scelte che poi si sono rivelate vincenti. E guarda caso lo stesso Morata ha messo “like” al post pubblicato dal tecnico. Un Morata che sui social segue il tecnico ma anche la Roma e altri sei giocatori giallorossi.

Mourinho e Morata, altri indizi social

Il centravanti è sempre seguito dall’Inter e dalla Juventus, ma ha dato la preferenza alla Roma. Lui e la sua famiglia. Per questo per ora non spaventa l’offertona arrivata dall’Al Shabab, confermata dal principe Abdulrahman Bin Turki Bin Abdulaziz , dirigente (“membro d’oro”) del club saudita: «Sì, abbiamo fatto un’offerta per Morata e speriamo di chiudere questa trattativa il prima possibile». L’ottimismo del principe saudita per ora non intimorisce i tifosi giallorossi, tranquillizzati dai segnali social di Mourinho, e dal suo pressing. Basti pensare che due giorni fa il tecnico aveva postato due suoi selfie, apparentemente normali. Ma che invece si sono rivelati geniali. Il primo mentre gustava un ghiacciolo, al gusto di mora (facile quindi arrivare a Morata), il secondo nel suo ufficio a Trigoria. Sullo sfondo si leggono i primi due numeri dell’orologio elettronico attaccato alla parete: 19, il numero di maglia di Alvaro all’Atletico Madrid. Il pressing è anche social, Mourinho vuole Morata e non vede l’ora di poter postare una loro foto insieme a Trigoria. La palla passa a Pinto ma soprattutto ai Friedkin, che dovranno accelerare le proprie mosse (comprese le trattative in uscita) se davvero vorranno accontentare il proprio tecnico dopo due anni di mercato low cost. Alvaro aspetta, ma non lo farà all’infinito: se la Roma non si farà sentire sarà “costretto” ad ascoltare e accettare una delle altre proposte sul piatto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti