Pioli: "Possiamo crescere. Dobbiamo sognare di notte e lavorare di giorno"

Ai microfoni di 'Sky Sport' l'allenatore del Milan ha commentato il successo sulla Dinamo Zagabria allungando lo sguardo già ai prossimi impegni dei rossoneri
Pioli: "Possiamo crescere. Dobbiamo sognare di notte e lavorare di giorno"© AC Milan via Getty Images
3 min
TagsGiroudLeao

Dopo nove anni il Milan torna a esultare in Champions League davanti ai propri tifosi. La squadra di Pioli non sbaglia contro la Dinamo Zagabria, sconfitta per 3-1 a San Siro nella seconda giornata del girone C che si sta mettendo bene pe ri campioni d’Italia anche grazie all’1-1 del debutto a Salisburgo.

Il Milan spezza il digiuno a San Siro in Champions

Complice la deludente marcia della scorsa stagione, con quell’amaro ultimo posto nel raggruppamento con Atletico Madrid, Liverpool e Porto, i rossoneri non vincevano una gara interna in Champions dal settembre 2013, 2-0 al Celtic sotto la gestione di Max Allegri, avendo rimediato solo tre pareggi e altrettante sconfitte nelle rimanenti sei partite casalinghe nella competizione più importante.

Giroud-Saelemaekers-Pobega, il primo sorriso Champions del Milan
Guarda la gallery
Giroud-Saelemaekers-Pobega, il primo sorriso Champions del Milan

Pioli non si accontenta: "Dobbiamo migliorare"

Anche per questo il netto successo sui croati, pur al termine di un match bloccato per un tempo intero prima del rigore di Giroud che ha schiodato la parità, soddisfa e inorgoglisce Stefano Pioli, che però, ai microfoni di 'Sky Sport', non si risparmia qualche appunto alla squadra: "Alla vigilia avevo parlato dell’astinenza di vittorie interne in Champions alla squadra ricordando loro che con la qualità che abbiamo avremmo dovuto cancellare questo dato. Abbiamo fatto un altro passo in avanti nella nostra crescita, anche se la prestazione non è stata perfetta. Avremmo dovuto segnare di più, gestire meglio alcuni frangenti della partita e non subire quel gol". Poi Piola conia uno "slogan" che si candida a diventare un tormentone...: "Il nostro mantra deve essere ‘sognare di notte e cercare di lavorare di giorno per raggiungere i nostri sogni'. Dobbiamo capire che per vincere in Europa non bisogna fare cose straordinarie, basta giocare sui ritmi per noi abituali. C’è da crescere pensando anche che nel prossimo ciclo di partite non ci sarà neppure la sosta per le nazionali e andremo dritti fino a novembre".

Pioli: "Che bello tornare a vincere in casa in Europa"
Guarda il video
Pioli: "Che bello tornare a vincere in casa in Europa"

Pioli pensa al Napoli: "Leao fuori? Troveremo soluzioni alternative"

Ora è già tempo di pensare al Napoli e a una gara da affrontare senza lo squalificato Rafa Leao, protagonista solo a strappi contro la Dinamo: "Conosco le sue qualità e per questo mi aspetto sempre tanto da un giocatore come Leao - ha detto Pioli - Avevamo preparato delle posizioni mettendo Brahim e Tonali tra le linee, quindi Rafa doveva cercare l’uno contro uno lontano dall’area, anche se poi è stato bravo a procurarsi il rigore. Contro il Napoli non ci sarà, non avremo neppure Rebic quindi saremo senza attaccanti veri, ma sono sicuro che troveremo le soluzioni giuste".


Champions, i migliori video

Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti