Europa League
0

Lazio, Inzaghi: "Ci crediamo ancora". E Cassano gli fa i complimenti

L'allenatore biancoceleste ha commentato così la vittoria contro il Cluj: "Al passaggio ai sedicesimi ci credo un po' di più". E l'ex calciatore: "Non sembri un tecnico italiano"

Lazio, Inzaghi:
© ANSA

ROMA - Ancora una partita per sperare, Simone Inzaghi guarda avanti dopo l'1-0 al Celtic. Ai microfoni di Sky Sport, il tecnico ha commentato: “Abbiamo questa ultima occasione, con un pizzico di fortuna il Celtic farà la gara in Romania e noi ce la giochiamo in Francia. Stasera i ragazzi sono stati bravi fin dall’inizio, nel primo tempo dovevamo fare anche un gol in più. Nella ripresa hanno avuto più fisicità davanti con alcuni calciatori e qualcosa abbiamo sofferto. Se ci credo ai sedicesimi? Un pizzico di più sì, ma cresce anche l’amaro in bocca. Non meritavamo, dopo aver visto alcune prestazioni in campo, di giocarci il passaggio all’ultima giornata e con poche possibilità. Un altro passo in avanti? Dobbiamo cercare di fare più gol per quanto gioco creato. Ho tanti giocatori di qualità davanti, bisogna migliorare, concretizzare di più. La crescita è tutta qui".

Lazio, Inzaghi e il siparietto con Cassano

Il tecnico della Lazio ha incassato anche i complimenti di Antonio Cassano: “Ho ottimi rapporti con lui perché non mi ha mai allenato. Complimenti per il tuo lavoro, fai giocare grandi giocatori di qualità. Sei italiano, ma non sembri un allenatore italiano”. E Inzaghi risponde: “Hai ragione, ho giocatori di qualità. Nonostante questo abbiamo trovato un giusto equilibrio con la quarta difesa del campionato. E possiamo ancora migliorare".

Zoff: "Gascoigne il rimpianto più grande della carriera"

Tutte le notizie di Europa League

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti