Roma agli ottavi: Braga ko all'Olimpico

Dopo il 2-0 dell'andata, i giallorossi vincono anche il ritorno all'Olimpico (3-1) con i gol di Dzeko (poi infortunato), Carles Perez e Borja Mayoral. Autorete di Cristante nel finale. Pellegrini sbaglia un rigore
Roma agli ottavi: Braga ko all'Olimpico© BARTOLETTI
Mattia Rotondi
TagsRoma

La Roma si qualifica agli ottavi di Europa League senza sforzo. Forti del 2-0 dell’andata, i giallorossi hanno affrontato il ritorno con il Braga con grande serenità, vincendo 3-1
Partita e qualificazione non sono mai state a rischio, complice anche il gol di Dzeko al 24’, che ha spento subito le già ben poche velleità dei portoghesi. Nella ripresa poi, dopo un rigore sbagliato da Pellegrini, è arrivato anche il raddoppio di Carles Perez, l'autogol di Cristante e la rete di Borja Mayoral. 
Bene El Shaarawy, che piano piano sta migliorando la forma e l’intesa con i compagni. Ottimo anche Veretout nell’insolita veste di esterno destro. Solida la prova di Karsdorp e Diawara. L’unica nota stonata è l’infortunio di Dzeko, uscito per un problema muscolare.

Roma agli ottavi di Europa League: Dzeko, record e ko
Guarda la gallery
Roma agli ottavi di Europa League: Dzeko, record e ko

Dzeko timbra ancora

Fonseca schiera El Shaarawy, Pedro e Dzeko dal primo minuto. Karsdorp agisce da terzo centrale a destra, Veretout fa l’esterno di centrocampo davanti a lui, con Bruno Peres sulla fascia opposta.
La Roma fa la partita, il Braga prova a rispondere cercando le ripartenze con passaggi veloci. Al 24’ i giallorossi sbloccano. Lancio lungo di Cristante, Dzeko la passa ad El Shaarawy che colpisce il palo con un tiro a giro: l’attaccante bosniaco però è pronto a ribattere in rete con l’aiuto del palo interno. Con questo gol, il numero 29, Dzeko diventa il giocatore della Roma con più gol in competizioni europee (superato Totti). Il Braga tenta di alzare il baricentro, ma in realtà le uniche azioni pericolose arrivano dagli errori in fase di impostazione dei giallorossi, che come è successo altre volte soffrono di cali di concentrazione. A poco più di cinque minuti dalla fine del primo tempo, grande occasione per Pedro, che ha a disposizione un rigore in movimento: la palla si stampa sulla traversa.

La chiude Carles Perez

La Roma nel secondo tempo può amministrare senza ansie. A volte esagera abbassando troppo la tensione: il Braga però non riesce ad approfittarne. Al 67’ brutta notizia per i giallorossi: Dzeko è costretto ad uscire per un problema muscolare (entra Borja Mayoral). Al 71’ Carles Perez (entrato al posto di El Shaarawy) conquista un calcio di rigore con un guizzo in area. Sul dischetto va Pellegrini, che spedisce fuori. Ma il raddoppio arriva comunque tre minuti dopo: assist dello stesso Pellegrini per Carles Perez, che sul secondo palo può colpire tutto solo al volo. All'88' arriva il gol inutile del Braga grazie ad una deviazione nella propria porta di Cristante. Non è finita: c'è tempo anche per la rete di Borja Mayoral. La Roma è agli ottavi. 

ROMA-BRAGA 3-1: RISULTATO E STATISTICHE

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti