Lazio-Lokomotiv Mosca 2-0: Basic e Patric, primi gol europei per Sarri

I biancocelesti dominano, vincono e sprecano in casa contro la squadra russa, arrivando ad occupare la seconda posizione nel girone E di Europa League. Immobile esce per infortunio al 42'
Lazio-Lokomotiv Mosca 2-0: Basic e Patric, primi gol europei per Sarri© ANSA ANSA ANSA

La Lazio vince 2-0  la seconda partita del gruppo E di Europa League contro la Lokomotiv Mosca, riscattando il primo scivolone contro il Galatasaray. Il risultato sta stretto alla squadra di Sarri che, per quanto creato, avrebbe dovuto finalizzare di più. Le due reti arrivano nel primo tempo e sono entrambe prime marcature europee: Basic insacca di testa al 13' sfruttando al meglio un cross di Pedro e Patric al 38' deve solo spingere in porta un pallone deviato dal portiere ospite sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Quattro minuti dopo il 2-0 Immobile spaventa compagni e allenatore chiedendo il cambio per un fastidio muscolare: al suo posto entra Muriqi. Nella ripresa la Lazio gestisce il vantaggio e sfiora diverse volte il tris, mancando però di determinazione. La Lokomotiv Mosca si accontenta di qualche ripartenza e un paio di bordate dalla distanza che non impensieriscono Strakosha. La Lazio vola così a 3 punti nel girone, al secondo posto. In testa c'è il Galatasaray (4 punti) che ha pareggiato 0-0 contro il Marsiglia (2 punti), prossimo avversario dei biancocelesti. Chiude la mini-classifica la squadra russa (1 punto).

Lazio, avanti tutta: Lokomotiv battuta con Basic-Patric
Guarda la gallery
Lazio, avanti tutta: Lokomotiv battuta con Basic-Patric

Basic e Patric in gol, Immobile esce dolorante

Sarri non rinuncia al tridente offensivo titolare, ma concede riposo a Milinkovic-Savic e Leiva, schierando dal 1' Basic e Cataldi. Al 9' Luis Alberto si presenta dalle parti di Guilherme con un missile da fuori area, che non porta più di un calcio d'angolo alla Lazio. La superiorità tecnica biancoceleste è evidente e si trasforma nella rete dell'1-0 al 13', quando Basic insacca di testa su cross di Pedro. La reazione ospite non c'è, anzi Immobile sfiora il raddoppio dopo sei minuti. Solo al 26' arriva la prima incursione offensiva della Lokomotiv: fa tutto Anjorin, ma il tiro si spegne abbondantemente fuori. Al 37' Guilherme nega la gioia del raddoppio a Felipe Anderson, rifugiandosi in calcio d'angolo. Proprio sugli sviluppi di quest'ultimo, l'estremo difensore ospite devia il pallone quel tanto che basta per offrirlo a Patric a cui resta solo da spingerla dentro e siglare il 2-0. Neanche il tempo di esultare che la preoccupazione prende il sopravvento: Immobile chiede improvvisamente il cambio, lamentando un fastidio che mette in allarme compagni e allenatore. Al posto del centravanti entra Muriqi, che divora subito una grande occasione per il tris. Sul finire del primo tempo Cataldi viene ammonito per aver fermato con le cattive una ripartenza di Anjorin.

Traversa di Pedro e tante occasioni per il tris

Il secondo tempo inizia senza cambi ma con un cartellino giallo a Beka Beka per un tackle ai danni di Lazzari. Al 54' Zhemaletdinov prova a sorprendere Strakosha dalla distanza, mancando il bersaglio di poco. Sarri effettua la seconda e la terza sostituzione del match: manda in campo Leiva e Milinkovic-Savic per Cataldi e Luis Alberto. A far tremare la traversa è Pedro, che al 64' scarica il destro dal cuore dell'area ma non è fortunato. Lazzari ferma Beka Beka con le cattive secondo l'arbitro Pawson, che lo ammonisce. Marusic e Raul Moro entrano ad un quarto d'ora dalla fine della partit e permettono a Lazzari e Pedro di rifiatare. Prima Milinkovic-Savic e poi Felipe Anderson sprecano nel giro di un minuto altre due ghiotte chance per il terzo gol biancoceleste. E questo copione non cambia fino al triplice fischio finale, arrivato dopo l'ultima ammonizione della gara, quella per Rybchinskiy. Sarri vince senza fatica e riscatta il passo falso contro il Galatasaray.

LAZIO-LOKOMOTIV MOSCA 2-0: STATISTICHE E TABELLINO

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti