Fascia One Love, Kjaer tuona contro la Fifa

Il capitano della Danimarca ancora furioso per la diffida del massimo ente calcistico ad indossare la fascia arcobaleno nelle partite di Qatar 2022
Fascia One Love, Kjaer tuona contro la Fifa© Getty Images
3 min
TagsEriksenQatar 2022

Dopo l’Argentina, clamorosamente battuta in rimonta dall’Arabia Saudita all’esordio a Qatar 2022, anche la Danimarca ha steccato il debutto contropronostico, non andando oltre lo 0-0 contro la Tunisia. Per la squadra del ct Hjulmand, semifinalista a Euro 2020, è un passo falso che rischia di costare caro in un girone che comprende anche la Francia oltre all’Australia, eppure al termine del match il capitano danese Simon Kjaer ha focalizzato le proprie attenzioni su altri temi.

I commissari tecnici più pagati dei Mondiali in Qatar
Guarda la gallery
I commissari tecnici più pagati dei Mondiali in Qatar

'Caso One Love', Kjaer non ci sta

Il difensore del Milan è tornato in particolare sul divieto di indossare la cosiddetta “fascia One Love”, imposto di fatto dalla Fifa, pena iniziare la partita con un cartellino giallo per il capitano dele nazionali che erano pronte ad aderire all’iniziativa. Le parole di Kjaer riaccendono la polemica con il massimo ente calcistico mondiale: "Devo stare attento a quello che dico, ma questa cosa dell'ammonizione se uso una fascia è ridicolo. Purtroppo però non possiamo scendere a compromessi, se mi fossi preso un giallo prima dell'inizio e poi un altro dopo cinque minuti avrei penalizzato l'intera squadra e non posso correre questo rischio in un Mondiale. Comunque ritengo che sia ragionevole porre domande alla Fifa su questo. L'altro giorno abbiamo visto tutti la conferenza stampa con il presidente Infantino. Quello che pensiamo lo sappiamo tutti".

Danimarca, Kjaer e quella fascia passata a Eriksen

Spazio poi per una battuta telegrafica sull’andamento della partita, che ha avuto il suo momento più emozionante proprio nel passaggio della fascia da capitano dal braccio di Kjaer a quello di Christian Eriksen, un anno e mezzo dopo il dramma di Euro 2020, ma che ha visto la Danimarca attaccare a lungo e creare occasioni in particolare nel finale, ma dopo aver sofferto per buona parte del primo tempo l’intraprendenza della Tunisia: "Ci è mancato l'ultimo passaggio, dalla trequarti in su. Ci dobboamo lavorare prima della partita contro la Francia". Poi una frecciata al compagno Cornelius per l'occasione sprecata nel finale: "Mi chiedo come ha fatto a non segnare" ha chiosato Kjaer.

Bierhoff e il caso fascia: "Ci sentiamo censurati"
Guarda il video
Bierhoff e il caso fascia: "Ci sentiamo censurati"


Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti