McKennie e il sogno Mondiale: "In Qatar grazie alla Juve"

L'emozione del centrocampista degli Stati Uniti, e il ringraziamento al club bianconero, alla vigilia del debutto alla fase finale di un Mondiale contro il Galles
McKennie e il sogno Mondiale: "In Qatar grazie alla Juve"© Getty Images
4 min
TagsDestBerhalter

Dopo la mancata qualificazione alla fase finale del 2018, gli Stati Uniti tornano al Mondiale in Qatar con il chiaro obiettivo di centrare almeno la qualificazione agli ottavi nel girone “anglofono” che comprende, oltre all’Iran, anche Inghilterra e Galles.

Il mercato di gennaio delle big di Serie A: obiettivi, acquisti e cessioni
Guarda la gallery
Il mercato di gennaio delle big di Serie A: obiettivi, acquisti e cessioni

Qatar 2022, Stati Uniti "all'italiana" con Dest e McKennie

Il ct Gregg Berhalter ha comunque a disposizione un gruppo giovane, seppur qualitativo, che punta a fare esperienza in vista del Mondiale 2026, che gli Stati Uniti organizzeranno insieme a Canada e Messico. Tra i 26 convocati ci sono anche due protagonisti della Serie A, il centrocampista della Juventus Wes McKennie e il difensore del Milan Sergino Dest.

Mondiali, McKennie e la paura di non farcela: "Juve e nazionale hanno lavorato benissimo"

Quest’ultimo si sta ritagliando sempre più spazi agli ordini di Stefano Pioli, che ha aumentato il minutaggio dell’ex Ajax nella parte finale del 2022 e che dovrebbe essere titolare negli Stati Uniti, al pari del più esperto McKennie, già nella gara d'esordio contro il Galles, in programma alle 20 di lunedì ad Ar Rayyan. Intervenuto in conferenza stampa, il bianconero ha ringraziato la Juventus per la collaborazione con lo staff medico degli Stati Uniti, che ha permesso a McKennie, nonostante i numerosi infortuni subiti nella prima parte della stagione (l'ultimo dei quali un sovraccarico al retto femorale a fine ottobre), di prendere parte al primo Mondiale della carriera: “La settimana di preparazione è andata bene. Considerato il punto di partenza e le mie condizioni fino a poche settimane fa posso ire che sto bene ed è tutto sotto controllo grazie al gran lavoro fatto dalla Juventus e dallo staff della nazionale, che hanno cooperato per permettermi di essere qui. Le sensazioni che ho avuto nell'amichevole contro l'Al-Gharafa sono state molto buone, mi sento pronto per l’esordio".

Juventus, la "carica degli 11" a Qatar 2022

McKennie sarà quindi uno degli 11 giocatori della Juventus che parteciperà al Mondiale in Qatar. Il club bianconero sarà quello più rappresentato tra le formazioni di Serie A. I più attesi sono i tre brasiliani, Alex Sandro, Danilo e Bremer, i primi due probabili titolari nella Seleçao che si è preparata alla Continassa e che punta al titolo insieme ai cugini dell'Argentina di Paredes e Di Maria, ma c'è curiosità anche per Adrien Rabiot, tra le sorprese della prima parte di stagione della Juve e chiamato a confermarsi con la Francia. Per McKennie sarà il primo Mondiale della carriera, che arriva al termine di un quadriennio che lo ha visto affermarsi tra i punti fermi degli Stati Uniti, con i quali ha vinto la Nations League 2020.


Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti