Pagina 3 | Moviola Serie A: Orsato-style in Napoli-Lazio, male Manganiello in Milan-Sassuolo

Al "Maradona" arbitro più che sufficiente ma poco televisivo, a San Siro mancano due rossi e un rigore. Ad Udine Meraviglia grazia Molina, bravo Massimi in Spezia-Bologna
Edmondo Pinna
TagsnapoliLazioMilan

Milan-Sassuolo 1-3

Non sufficiente la partita di Manganiello (voto 4,5), con Ghersini degno compagno di sventura al VAR. Si perdono, nell’ordine: un rosso chiaro (Raspadori), un secondo giallo pulito (imputabile solo all’arbitro, Theo Hernandez), un rigore (mano di Ferrari).

Da rosso

Scivolata di Raspadori, piede destro a martello, con gamba però non tesa, sotto il ginocchio (tibia) di Bennacer: l’arbitro in campo opta per il giallo (primo errore), al VAR Ghersini decide di supportare la scelta (sbagliata) fatta in campo. Anche se ritrae la gamba, è un intervento potenzialmente pericoloso, da rosso. Come Theo Hernandez (per doppio giallo) quando dopo il corpo a corpo con Frattesi, ad azione ferma, lo spinge via: l’ammonizione era appropriata.

Da rigore

Tiro di Kessie, Ferrari ha il braccio destro appoggiato alla schiena di Chiriches, ma poi lo stacca e lo sposta, finendo per colpire il pallone: OFR e rigore.

Corretto

Più ascella che braccio di Brahim Diaz: no rigore. Romagnoli placca Defrel: giusto il rosso per DOGSO. Tonali, già ammonito, trattiene Defrel, che però corre verso la sua metà campo: non può essere SPA, ci sta non ammonire. 

Var

Ghersini (voto 4,5). In viaggio-premio a Lissone? 

Milan-Sassuolo 1-3, Scamacca e Berardi rovinano il rientro di Maignan
Guarda la gallery
Milan-Sassuolo 1-3, Scamacca e Berardi rovinano il rientro di Maignan

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti