Maldini: "Vittoria della determinazione. Scudetto? Napoli super, ma ci crediamo"

Al termine della partita contro la Fiorentina in casa Milan non parla Pioli, ma il responsabile dell'area tecnica, che ha commentato la prestazione della squadra e il successo sofferto
Maldini: "Vittoria della determinazione. Scudetto? Napoli super, ma ci crediamo"© LAPRESSE
4 min
TagsLeaoRebic

Il fattore San Siro salva ancora il Milan. Dopo aver raccolto solo un punto nelle ultime due trasferte contro Torino e Cremonese i campioni d’Italia chiudono col sorriso un 2022 comunque trionfale e segnato dalla conquista del 19° scudetto della propria storia. Grazie a tanto cuore e tanta grinta la squadra di Pioli è riuscita ad avere la meglio all’ultimo secondo di un’ottima Fiorentina restando quindi a -8 dal lanciatissimo Napoli capolista.

Mondiali, la formazione dei grandi esclusi della Serie A è incredibile
Guarda la gallery
Mondiali, la formazione dei grandi esclusi della Serie A è incredibile

Milan-Fiorentina, rabbia viola con il Var

Sembrava tutto facile per i rossoneri dopo il gol di Leao al secondo minuto, ma poi è venuta fuori la Fiorentina, capace di mettere sotto il Milan sul piano del gioco per tutto il primo tempo. Ripresa più equilibrata, poi il leggero calo degli ospiti e i cambi di Pioli decidono il risultato insieme a quel pizzico di fortuna che ha fatto esplodere di gioia San Siro attraverso l’autorete di Milenkovic e di rabbia la Fiorentina per il contrasto Rebic-Tatarusanu considerato valido da Sozza e dal Var, come quello tra Amrabat e Bennacer a inizio azione.

"Abbiamo vinto col cuore"

A fine partita niente intervista per Stefano Pioli, che non ha parlato causa motivi personali, così ai microfoni di DAZN si è presentato il direttore dell'area tecnica del Milan Paolo Maldini, che ha sottolineato l'importanza della vittoria nonostante la prestazione non brillante offerta dalla squadra: "Non abbiamo giocato bene, in modo armonioso come abbiamo sempre fatto in questo 2022, nell'ultimo periodo ci sono mancate le energie, ma alla fine contava vincerla e ce l'abbiamo fatta con tanta determinazione e tanta forza di volontà. Nel finale potevano segnare entrambe le squadre, ma per noi pareggiare sarebbe stata una mezza sconfitta. Se non avessimo vinto sarebbe cambiato tutto, il modo di vivere la pausa e anche la preparazione. Pensiero al Mondiale? Non credo, abbiamo pochi giocatori che andranno in Qatar, Giroud corre dall'inizio alla fine e non si risparmia mai".

Maldini: "Il Napoli sta volando, ma non ci arrendiamo"

Maldini ha poi rimarcato la marcia del Napoli, ma anche la volontà del Milan di lottare fino alla fine per confermarsi campione d'Italia: "Abbiamo due punti in meno rispetto all'anno scorso, siamo in linea, a parte la partita di Torino in cui abbiamo sbagliato interpretazione. Il Napoli sta facendo grandi cose, vedremo cosa succederà dopo la sosta, ma noi ci crediamo e ci crederemo fino alla fine: l'anno scorso prima del derby eravamo a -7. Certo sappiamo che dobbiamo crescere". Una battuta poi sul difficile inserimento di De Ketelaere, ancora in panchina, e sulle condizioni di Zlatan Ibrahimovic: "Per il momento si può dare solo un giudizio parziale, sapevamo che l'inserimento non sarebbe stato semplice, ma abbiamo già vissuto i casi di Leao e Tonali che hanno faticato nella prima stagione. Aspetiamo Charles come aspettiamo Origi, hanno tutto per essere determinanti per noi. Zlatan sta bene, speriamo di riaverlo a gennaio".

Milan, Ibra suona la carica: "I'm coming"
Guarda il video
Milan, Ibra suona la carica: "I'm coming"


Acquista ora il tuo biglietto! Vivi la partita direttamente allo stadio.

Milan, i migliori video

Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti