Matic si è già preso la Roma: subito titolare con la Salernitana

Contro lo Shakhtar una prestazione che ha strappato applausi: i tifosi hanno visto il meglio del serbo. Mourinho ci crede e anche contro la Salernitana dovrebbe farlo partire dall’inizio
Matic si è già preso la Roma: subito titolare con la Salernitana© BARTOLETTI
5 min
Jacopo Aliprandi
TagsmaticRoma

ROMA - Una serata perfetta per la Roma, tra presentazione della squadra e la cinquina rifilata allo Shakhtar. I 65mila tifosi dell'Olimpico hanno applaudito la nuova rosa di Mourinho, celebrando gli eroi di Tirana e festeggiando i nuovi acquisti. L’ovazione per Dybala e Wijnaldum, i fiori all'occhiello della campagna estiva, ma anche i grandi applausi per Nemanja Matic, leader dello spogliatoio e già certezza della squadra di Mourinho. È bastato poco al centrocampista per far vedere anche le sue qualità in campo. Già nelle prime amichevoli ha mostrato le sue caratteristiche e la sua possanza fisica, evidenziando una difesa del pallone importante, un senso della posizione perfetto per coprire il reparto arretrato ma anche supportare la fascia. Nessuna novità, qualità già viste in tutte le sue esperienze in Premier League, e motivo per cui Mou ha spinto per averlo dopo l’addio di Mkhitaryan.

Presentazione Roma, i migliori e i peggiori contro lo Shakhtar
Guarda la gallery
Presentazione Roma, i migliori e i peggiori contro lo Shakhtar

Matic, le qualità

Nella sfida di domenica contro lo Shakhtar ha proposto il suo repertorio, strappando gli applausi dei romanisti anche per la sua padronanza del pallone. Visione di gioco, verticalizzazioni e quella fisicità utile anche ad aiutare i reparti. Insomma, una prestazione importante e che i tifosi non vedono l'ora di rivedere anche nelle partite ufficiali. «Sono molto felice per aver giocato in questo stadio davanti ai nuovi tifosi - ha dichiarato a fine partita - Siamo felici per la vittoria e ho ammirato la passione dei romanisti. Stiamo lavorando molto bene tutti i giorni, la squadra è pronta per l’esordio contro la Salernitana. Ci aspettiamo una gara difficile ma questa è una Roma forte e arriveremo preparati per vincere la prima».

Roma, Wijnaldum corre per recuperare: quando potrà essere titolare

Roma, che manita allo Shakhtar: Olimpico in delirio per lo show giallorosso
Guarda la gallery
Roma, che manita allo Shakhtar: Olimpico in delirio per lo show giallorosso

Roma, l’italiano e la forma

Oltre ai contenuti, bisogna sottolineare che l’intervista del serbo rilasciata dopo la partita è stata quasi interamente in italiano: in poco più di un mese Matic ha avuto la pazienza di studiare la lingua insieme al traduttore della Roma per potersi immergere totalmente nella sua nuova avventura. Dettagli importanti di un giocatore intelligente e che in ogni sua esperienza ha sempre curato ogni particolare. Come la condizione atletica. Dopo l’addio al Manchester United, Matic ha prima trascorso dieci giorni in vacanza in Turchia insieme alla famiglia, poi ha deciso di allenarsi intensamente nella sua villa a Ub, città della Serbia, per farsi trovare pronto per la sua nuova avventura: un lavoro importante insieme al suo preparatore atletico tra sedute in palestra, piscina e campo. Lavoro atletico ma anche una corretta alimentazione che ha sempre seguito durante la sua carriera ad alti livelli.

Grazie Roma, le nuove parole chiave dello Shakhtar

Presentazione Roma, Mourinho indica il suo staff all'ingresso in campo
Guarda la gallery
Presentazione Roma, Mourinho indica il suo staff all'ingresso in campo

Matic, leader di Mourinho

La sua forma fisica lo conferma, anche a 34 anni (li compirà tra 10 giorni) Matic è in forma e si è visto in campo, adesso è pronto a cominciare la stagione provando subito a strappare una maglia da titolare. Contro la Salernitana è il candidato all’undici che scenderà in campo, con un ballottaggio e una sana competizione con Cristante per cercare di dare a Mourinho sempre un’alternativa valida al ruolo. Nello spogliatoio il serbo si è immediatamente integrato, diventando uno dei leader del gruppo: lo scorso primo agosto ha compiuto 34 anni festeggiandoli a cena fuori non solo con la famiglia che lo ha seguito nella sua esperienza romana (domenica erano tutti allo stadio), ma anche con i calciatori: un gesto per compattare ulteriormente il gruppo e legarsi per questo avvio di campionato. Del resto Mourinho lo ha fortemente voluto anche per questo, per le sue qualità in campo ma anche per quelle nello spogliatoio. Insomma, l’avventura di Matic alla Roma non poteva cominciare meglio.

Roma, ecco il discorso di Pellegrini alla presentazione della squadra
Guarda il video
Roma, ecco il discorso di Pellegrini alla presentazione della squadra


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Commenti