Steelman H24 Race, la sfida “sovrumana” dal 26 al 28 maggio a Gaeta

In 24 ore si corre, si nuota, si pagaia, si pedala, si voga e si sollevano pesi. Tutte le info sulla gara da "“Highlander”
Steelman H24 Race, la sfida “sovrumana” dal 26 al 28 maggio a Gaeta
2 min

Ne resterà soltanto uno, o almeno, si può presupporre che al traguardo ne arriveranno in pochi. In effetti Steelman H24 Race ha tutte le caratteristiche di una gara da “Highlander”. In 24 ore i partecipanti saranno impegnati in corsa, nuoto, kayak, sollevamento pesi, mountain bike, un evento sportivo a sorpresa, vogatore e per chiudere in bellezza il crossfit. Un evento pionieristico e unico nel suo genere per gli amanti degli sport estremi che si terrà il 26-27-28 maggio a Gaeta.Si gareggia in coppia con un programma serratissimo che mette alla prova endurance, forza massima e resistenza psicologica dei partecipanti.  L’evento, che vedrà al via 100 atleti scelti dopo una rigorosa fase di qualificazione, avrà luogo in più location, tra terra e mare, per dare spazio alle 7 discipline comprese da affrontare nelle 24 ore di gara.

Il programma della gara

Si parte alle 6 del mattino con 11 chilometri di corsa, alle 8.30 seguono 2 chilometri di nuoto, alle 10.30 si sale sul kayak per 10 chilometri di pagaiate, nel primo pomeriggio alle 14 arriva il momento del sollevamento pesi e alle 16.30 44 chilometri in mountain bike con un dislivello superiore ai mille metri. La serata inizia alle 21.30 con un evento a sorpresa per gli atleti a cui seguono alla mezzanotte 41 chilometri al vogatore. Si chiude alle 5 del mattino, quando ormai muscoli e testa sono devastati, con “L’Hero Workout” di crossfit. Uomini e donne saranno chiamati a uno sforzo sovrumano. E infatti tra i partecipanti dell’edizione 2023 ci sarà anche Marcus Smith, il super atleta che è riuscito a correre 30 maratone in 30 giorni. A disposizione degli atleti un team di fisioterapisti e delle vasche con ghiaccio per favorire il recupero fisico. L’obiettivo di Steelman è quello di creare un circuito internazionale esplorando nuove terre, vicine e lontane, per far provare alla maggior parte degli atleti possibili, l'insieme delle emozioni che questa gara è capace di generare.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti