Riparte “La Diagonale Challenge”, fiaccola in mano per 3200km lungo l’Italia

Torna La Diagonale Challenge, oltre 3.200 km da correre a staffetta lungo lo Stivale. Partenza il 16 agosto da Punta Helbronner e arrivo sull’Etna il 30 agosto. Un centinaio i podisti impegnati a mantenere viva la fiaccola della solidarietà
Riparte “La Diagonale Challenge”, fiaccola in mano per 3200km lungo l’Italia
Cesare Monetti
TagsLa Diagonale ChallengesolidarietàDaniele Bonacini

Il 2022 segna anche la ripartenza de “La diagonale”, un viaggio attraverso il Bel Paese a ritmo di passi di corsa, sudore e fatica ma anche tanta gioia, quella della condivisione, del gruppo, della solidarietà. Non è una gara, non ci sono classifiche, neanche premiazioni, ma la notizia è subito stata accolta dalla comunità dei runner, fermati dal Covid lo scorso anno, che hanno promesso di mettere tutto il loro entusiasmo in questa nuova avventura.

COME FUNZIONA – Oltre 3mila km da correre senza sosta, 24 ore su 24. Una squadra di 10 atleti con due camper garantirà lo svolgimento dell’avventura accollandosi tutti i km possibili e tutti i partecipanti percorreranno il tratto che più preferiscono del percorso. Di corsa e in bici per condividere l’entusiasmo del gruppo con la comunità dei runner attraverso video e foto e per incoraggiare i runner che fronteggeranno il torrido sole d’agosto. La prima edizione del 2017 si era svolta da Pian del Re (Monviso) a Venezia, per un totale di 750 km. L’anno successivo l’asticella saliva già a 1.750 km, quelli che collegano Parigi a Roma. E’ nel 2019 che l’entusiasmo porta a costruire un percorso che vedrà impegnati i runner per oltre 3mila km, da Marsala a Genova, un passo in tutto lo Stivale.

SOLIDARIETA’ - Lo scopo principale è quello di correre insieme, di vivere una grande avventura e di divertirsi, di accogliere altri runner in questa grande famiglia. Accanto al carattere goliardico, La Diagonale ha un obiettivo più grande, quello di raccogliere fondi per una causa solidale. Nella seconda edizione 2018 sono stati raccolti circa 12.000€, interamente devoluti ai genitori di Sara Lucà, una ragazza colpita da aneurisma cerebrale, per aiutarli a sostenere le enormi spese mediche necessarie per riportare ad una vita normale la propria figlia.

I 20.000€ raccolti nella terza edizione del 2019 sono stati affidati all’ingegner Daniele Bonacini per la costruzione di protesi (5 paia) da regalare a 5 ragazzi amputati, per farli tornare a camminare e correre con le migliori tecnologie. Anche quest’anno le donazioni saranno totalmente devolute a Daniele Bonacini con lo stesso scopo.

PARTECIPAZIONE - Una “squadra ufficiale” composta da 6-7 runner correrà per tutta la durata del viaggio coprendo circa 1.200 km del percorso totale (ogni staffettista, a rotazione, correrà almeno 2 sessioni da 30km e sarà sempre disponibile h24 per garantire la continuità della corsa fino all’Etna). Per completare il percorso mancheranno quindi ancora oltre 2mila km e chiunque abbia voglia di diventare staffettista ufficiale potrà correre un tratto de “La Diagonale” diventando parte integrante per completare il percorso.

Tutti possono partecipare inviando un messaggio sulla pagina FB nel quale va indicato il tratto che si vuole percorrere e quanti km e facendo una donazione fondi (l’iban sarà comunicato entro fine febbraio).

Info – https://www.ladiagonalechallenge.com - pagina Fb

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti