Cagnotto spiega l'addio: "Non volevo andare alle Olimpiadi senza onorarle"

La campionessa dei tuffi all'indomani del ritiro definitivo: "Mi dispiace, ma non ci avrei messo il giusto impegno"
Cagnotto spiega l'addio: "Non volevo andare alle Olimpiadi senza onorarle"© LaPresse
1 min
TagsCagnottoTuffi

ROMA -  "Non me la sentivo di andare all'Olimpiade senza onorarla. Non sarei riuscita a prepararla senza la giusta forza di volontà e impegno. Poi è arrivata la sorpresa di un altro bambino che mi ha aiutato nella scelta. All'Olimpiade non ci sarò, mi dispiace chiuderla qui, anche per le persone che mi aspettavano sul trampolino". Tania Cagnotto è tornata sulla sua decisione di lasciare il mondo dei tuffi ai microfoni di Rai Sport. L'atleta azzurra ieri ha annunciato il suo ritiro dalle competizioni per stare più vicina alla famiglia, soprattutto ora che aspetta il secondo figlio. "Voglio pensare di aver chiuso in bellezza e in modo romantico la mia carriera, sono riuscita a prendere delle medaglie olimpiche. Vorrei poter trasmettere anche l'esperienza di gareggiare, di rialzarsi dopo una batosta. Mi piacerebbe aiutare i giovani nei momenti piu' difficili".
(In collaborazione con Italpress)

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti