Denise Pipitone, Piera Maggio contro Quarto Grado: "Squallore vergognoso"

La madre della bambina scomparsa a Mazara del Vallo nel 2004 è tornata ad attaccare la trasmissione di Gianluigi Nuzzi: scopri cosa è successo
Denise Pipitone, Piera Maggio contro Quarto Grado: "Squallore vergognoso"

Piera Maggio, la madre di Denise Pipitone, è una furia. La donna non ha apprezzato quanto emerso nell'ultima puntata di Quarto Grado, quella andata in onda su Rete 4 venerdì 18 giugno. Nel corso della serata il padrone di casa Gianluigi Nuzzi ha dato spazio alle dichiarazioni dell'ex pm Maria Angioni, convinta che Denise sia viva e abbia addirittura una figlia, e ha poi parlato delle nuove indagini della Procura di Marsala sull'hotel dove lavorava Anna Corona, ex moglie del padre biologico di Denise. Il giornalista e opinionista di Quarto Grado Carmelo Abbate ha difeso a spada tratta la Corona e la figlia Jessica Pulizzi sostenendo che non sono mai state trovate prove a loro carico. "Non sarò mai complice di questo processo mediatico a loro carico. Come vi permettete di dire che hanno commissionato il rapimento?", ha dichiarato prima di proseguire con un pesante affondo: "Cosa doveva pensare Jessica vedendo il padre infrattato con un'altra donna (Piera Maggio, ndr)? Il paese mormora, lui giura di non avere un'amante, ma questa donna resta incinta. Jessica cosa doveva pensare della signora che le ha distrutto la famiglia?".

Denise Pipitone e il messaggio a Quarto Grado

Affermazioni che hanno fatto perdere la pazienza a Piera Maggio. La madre di Denise Pipitone ha mandato un messaggio WhatsApp a Gianluigi Nuzzi rendendo poi il contenuto pubblico su Facebook. "Signor Nuzzi, ma a lei le pare onesto il comportamento schifoso usato nei miei confronti dal suo collega Abbate? E lei che lo fa parlare con tutta tranquillità. Ma come vi sentite a far denigrare una madre a cui le è stata rapita una bambina, cercando di giustificare la violenza", si legge nel testo. E poi ancora: "Ma cosa ne sapete di me, ma come vi permettete a giudicarmi e a farmi giudicare pubblicamente senza sapere. Ma secondo il suo parere di padre e di genitore, se questo venisse fatto ad una persona a lei cara, lei lo accetterebbe? Tutto questo è di uno squallore vergognoso. Non sapete nulla realmente della mia vita e mi fate passare per una donna frivola leggera e senza sentimenti. Vergogna no?". Al momento Nuzzi non ha ancora replicato.

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti