Eva Henger: "Liquido nei polmoni e non solo, ho rischiato grosso"

L'attrice è rimasta coinvolta in un incidente automobilistico in Ungheria: con lei il marito Massimiliano Caroletti
Eva Henger: "Liquido nei polmoni e non solo, ho rischiato grosso"
Tagseva henger

Eva Henger è ancora in ospedale. Dopo un primo ricovero in Ungheria, dove vive e dove è rimasta coinvolta in un incidente automobilistico insieme al marito Massimiliano Caroletti, l'attrice è rientrata in Italia. Proseguirà le cure alla clinica privata romana Villa Parioli. In collegamento a Pomeriggio 5 Eva ha fatto sapere: "Ho rischiato davvero tanto, perché la mano era completamente nera e ho avuto molta paura. Ho voluto fortemente venire qui perché conoscevo il Professor Lorenzetti, so che è un bravissimo medico e chirurgo. E devo dire che in questo poco tempo ho già fatto tanti accertamenti che purtroppo non hanno fatto in Ungheria".

Le condizioni di Eva Henger dopo l'incidente

In Ungheria Eva Henger è stata vittima di malasanità: "Hanno visto che c'era un'infiammazione dove avevano applicato la garza, ma anziché ripulire tutto hanno stretto ancora di più, peggiorando la situazione. Mi hanno portata in sala operatoria per la prima volta alle tre di notte, all’improvviso di corsa, senza darmi tante spiegazioni…". In diretta tv il professor Lorenzetti ha invece rivelato a Barbara d'Urso: "Eva ha avuto un trauma molto importante, ben più complesso di quanto immaginavamo all'inizio. Ha un versamento nei polmoni e un altro piccolo attorno al cuore. L'unico intervento vero sarà relativo al piede, ma solo quando si sarà stabilizzata". Un lungo periodo di cure, si parla di tre mesi, attende la Henger.

Eva Henger non è in pericolo di vita

Le condizioni di Eva Henger sono molto serie ma non è in pericolo di vita. Dai primi esami è stato impossibile non notare un versamento a livello polmonare e anche del liquido nella zona del cuore. Bisognerà approfondire tutti questi aspetti per capire come agire nelle prossime ore. Lorenzetti ha precisato: “Il quadro è ben più complesso di quello che sembrava all’inizio".

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti