Dani Alves si difende dalle accuse di stupro: "Ragazza consenziente"

L'ex calciatore di Barcellona e Juventus ha effettuato la propria deposizione nel corso del processo a suo carico. Rischia 9 anni di carcere
1 min

"Non sono un uomo violento". Questo il messaggio lanciato da Dani Alves, nella deposizione avvenuta quest'oggi. L'intervento del brasiliano è durato circa quindici minuti, nel corso del processo che lo vede accusato di stupro nei confronti di una donna. 

Cosa ha detto Dani Alves?

Il fato avvenne nei bagni della discoteca Sutton il 30 dicembre 2022. Dani Alves ha affermato che la presunta vittima avrebbe potuto andarsene "in qualsiasi momento". Per l'ex calciatore di Barcellona e Juventus sono stati chiesti 9 anni di reclusione e 150mila euro di ammenda. Nel corso della deposizione ha risposto, tra le lacrime, soltanto alle domande del proprio avvocato. Alves ha già scontato un anno di prigione. La difesa ne chiede l'assoluzione. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti