Rula Jebreal contro Propaganda Live, Diego Bianchi replica

La giornalista si sfoga su Twitter: "La sottorappresentazione femminile nei media italiani è parte centrale del problema". La risposta del conduttore: "Non conosce il nostro programma"
Rula Jebreal contro Propaganda Live, Diego Bianchi replica© ANSA

"Le mie parole al festival di Sanremo e il mio impegno per la parità e l'inclusione sono principi morali che guidano la mia vita. Non sono solo parole, sono scelte! La sottorappresentazione femminile nei media italiani è parte centrale del problema". Così, in un tweet, Rula Jebreal ha confermato la sua decisione di non partecipare alla puntata di Propaganda Live di questa sera, in cui era prevista tra gli ospiti. Ospiti che erano stati annunciati dalla trasmissione: "Questa sera torna #propagandalive. Saranno con noi Rula Jebreal, Michele Serra, Elio, Caparezza, Colapesce e Dimartino, Valerio Aprea, Fabio Celenza, Claudio Morici, Memo Remigi e il maestro Enrico Melozzi per ricordare Ezio Bosso". Jebreal aveva risposto su Instagram: "7 ospiti... solo una donna. Come mai?? Con rammarico devo declinare l'invito, come scelta professionale non partecipo a nessun evento che non implementa la parità e l'inclusione".

La replica di La7

"Mi sembra solo un grande equivoco", ha commentato il direttore di La7, Andrea Salerno, "dovuto a un tweet che all'occhio di un persona che non conosce il nostro programma può essere stato fuorviante. Spero che l'equivoco rientri prima della diretta di questa sera perché ci tenevamo a parlare con lei del conflitto arabo-israeliano".

Le parole di Diego Bianchi

La mancata partecipazione a Propaganda Live, su La7, da parte di Rula Jebral "è un episodio particolarmente spiacevole perché avevamo chiamato Rula Jebreal non perché donna, ma perché, data la sua storia e le sue competenze internazionali, ci era sembrata la persona migliore. La scelta dei nostri ospiti non è mai neutra". Così Diego Bianchi aprendo la puntata di stasera del programma che avrebbe dovuto ospitare la giornalista per parlare del conflitto in corso in Medioriente. "La cosa che mi dispiace è che non avremo una donna a parlare e che non ci sarà nessuno a parlare di Palestina con quel pensiero che volevamo condividere", ha aggiunto.  "Sorprende che siamo diventati noi la notizia", ha poi spiegato Bianchi, raccontando cosa successo nella giornata di oggi. "Non la conosco ed eravamo tutti molto contenti di averla qui, fino a ieri sera ci eravamo sentiti", ha precisato il conduttore raccontando che nella mattina, dopo il messaggio lanciato sui social per presentare gli ospiti della serata la giornalista ha deciso di non parteciparvi perché unica donna in mezzo a sette uomini. "Dispiace molto, si vede che Rula Jebreal non conosce la nostra trasmissione: spero che la veda".

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti