Bufera su John Travolta a Sanremo: “Imbarazzante”. Spunta il retroscena delle scarpe

Sui social tante le polemiche sull’intermezzo che ha visto protagonista l’attore americano. E Fiorello ci scherza su...
3 min

SANREMO - No, al pubblico social il siparietto sanremese con John Travolta non è piaciuto affatto. Il divo americano, famoso per i suoi balletti cinematografici con La febbre del sabato sera, Grease e Pulp Fiction si è ritrovato in mezzo alla ‘qua qua dance’ con Fiorello e Amadeus. Un momento davvero imbarazzante”, scrivono sui social. E ovviamente viene tirato in ballo il cachet. Chi ha pagato Travolta per questa sua performance al limite del ridicolo? La domanda da Twitter a Facebook passando per Instagram è sempre la stessa.

Il giallo della sponsorizzazione per John Travolta a Sanremo e la risposta di Fiorello

Si vocifera che sia stato pagato un milione di euro. Un bel cachet che pare sia stato sborsato dalla U-Power, azienda con base a Monza che produce scarpe. Scarpe (modello sneaker) che l’attore ha indossato per salire sul palco dell’Ariston. E infatti spesso la regia ha inquadrato i piedi di Travolta alle prese con i vari passi di danza. Fiorello ha poi spiegato a Viva Rai2: “Con John abbiamo fatto una delle gag più terrificanti della storia della televisione italiana. Ma non abbiamo ammazzato nessuno. Mentre la facevo pensavo: ecco, è la fine delle nostre carriere, quella di Travolta sicuro”. Il tutto si è chiuso con una risata.

Il Codacons indaga sul caso

E il Codacons presenta oggi un esposto ad Agcom e Antitrust affinché aprano una formale indagine sulle calzature dell'attore. Lo annuncia la stessa associazione all’Adnkronos. “In fatto di pubblicità occulta e cachet esorbitanti, la Rai perde il ‘pelo ma non il vizio’ -dice il Codacons- e dopo la multa inflitta dall’Agcom e confermata dal Tar per l’edizione del 2023 durante la quale venne sponsorizzata illecitamente l’azienda Instagram, anche quest’anno nel corso delle prime due serate del Festival si sarebbero verificati casi di presunta pubblicità occulta a danno dei telespettatori. Il primo caso a finire al vaglio delle autorità è quello sulle scarpe di John Travolta – spiega l’associazione – L’attore risulterebbe infatti essere legato da rapporti commerciali all’azienda di calzature U-Power, e proprio ieri, nel corso del suo intervento al Festival, avrebbe indossato un modello di scarpe del marchio di cui è testimonial, scarpe più volte riprese in primo piano dalle telecamere Rai”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti