Basket
0

Crolla la Virtus Roma contro Sassari. Milano vince ancora, frena Venezia

I ragazzi di Bucchi annientati dal Banco di Sardegna che domina la gara dall'inizio fino all'ultima sirena. Non bastano ai giallorossi i 29 di Baldasso, 19 punti per Spissu. L'Olimpia piega Trieste 87-65, la Reyer cade con Pesaro

Crolla la Virtus Roma contro Sassari. Milano vince ancora, frena Venezia
© CIAMILLO

ROMA - Brutta sconfitta casalinga per la Virtus Roma, nel terzo turno del campionato di Serie A, contro una super Sassari che passa al PalaLottomatica con un netto 92-72. Gara dominata dagli uomini di Pozzecco che schiacciano la formazione di coach Bucchi, mai veramente in partita. Dopo il primo quarto gli ospiti sono già sul +11 (10-21) con il solo Wilson in grado di reggere per i giallorossi (8 punti sui 10 totali del primo periodo), e all'intervallo il distacco è già vertiginoso con Spissu (19 punti a fine gara) e compagni avanti di 21 sul 23-44. Nel secondo tempo la musica non cambia, i sardi mantengono la distanza di sicurezza e nonostante l'ottima prestazione di Baldasso, 29 a referto dopo l'ultima sirena, i padroni di casa sono costretti ad arrendersi al +20 finale. 

Virtus Roma - Banco di Sardegna Sassari 72-92

Milano piega Trieste, cade Venezia

Milano centra il successo, in trasferta, su Trieste per 87-65. Tre su tre dunque per gli uomini di coach Messina che si trovano al momento in testa alla classifica in solitaria dopo la sconfitta di Venezia e in attesa del derby tra Varese e Cantù. Dopo i primi due quarti nei quali i padroni di casa riescono a contenere l'esplosività dei meneghini, grazie ad una buona prestazione di Doyle (17 punti per lui), è il terzo periodo a segnare lo spartiacque dell'incontro. Un parziale di 9-24 indirizza la gara con i 18 di Leday e i 13 punti a testa di Shields e Datome l'Olimpia vola e chiude sul +22, lasciando l'Allianz senza diritto di replica nell'ultima frazione. Brutta sconfitta invece per la Reyer che perde in casa con Pesaro per 90-72. Dopo un buon primo quarto i lagunari si spengono piano piano e lasciano spazio alla Carpegna Prosicutto che ispirata dal duo Massenat-Filipovity (23 e 22 punti) prende il largo e vince con merito. A poco servono i 17 di Tonut e i 14 di Watt a coach De Raffaele. Vittorie in trasferta per Brindisi a Reggio Emilia (80-76) e per Brescia a Treviso (94-87).

De' Longhi Treviso Basket - Germani Brescia 87-94

Cantù si prende il derby

Cantù vince a Masnago 90-80 il derby contro Varese e trova la sua seconda vittoria consecutiva in campionato. La S.Bernardo si presenta a Masnago priva di Smith ma all’Openjobmetis non bastano i 29 punti di Scola, con Cantù trascinata da Thomas (21 per lui, con 12 rimbalzi) proprio nell'ultimo quarto. Così, l'Acqua S.Bernardo Cantù espugna il palazzetto di Varese per 90-80 raggiungendo proprio Scola e compagni a quota 4 punti. 

Openjobmetis Varese - Acqua S.Bernardo Cantù 80-90

Tutte le notizie di Basket

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti