Corriere dello Sport

NBA

Vedi Tutte
NBA

NBA, l'All Star Game dei record: Bryant saluta vincendo

NBA, l'All Star Game dei record: Bryant saluta vincendo
© Lapresse

A Toronto le luci della ribalta sono tutte per il 24 dei Lakers, all'ultima recita: alla fine vince l'Ovest segnando 196 punti

Sullo stesso argomento

 

lunedì 15 febbraio 2016 08:06

ROMA - L’NBA All Star Game 2016 passerà alla storia per il record di punti segnati (369) e soprattutto per essere stato l’ultimo della carriera di Kobe Bryant: a Toronto, infatti, Black Mamba ha concluso con una vittoria il suo diciottesimo e ultimo All-Star Game della carriera. La Western Conference si è imposta alla fine con un punteggio stellare, 196-173, finale che dice molto sulla completa assenza delle due difese: 369 i punti totali, +48 rispetto all'ultimo primato stabilito lo scorso anno. Il miglior marcatore della partita delle stelle di Toronto è stato Paul George (Indiana), che con i suoi 41 punti si è fermato a una lunghezza dal record di Wilt Chamberlain mentre il titolo di MVP è andato per la seconda volta di fila a Russell Westbrook, il playmaker di Oklahoma City: non era mai successo che un giocatore fosse premiato per due anni di seguito in 65 edizioni.

 

CIAO KOBE - Tutte le luci erano però puntate su Kobe Bryant, che ha chiuso con 10 punti, 6 rimbalzi e 7 assist. «Kobe ci ha fatto sognare per 20 anni, è stato incredibile», ha detto Magic Johnson. «Ho avuto la possibilità di vivere la mia passione e di giocare in NBA per metà della mia vita - ha detto Bryant - mi ha fatto davvero piacere giocare questa partita, questi giovani ragazzi sono davvero fantastici». LeBron James è diventato stanotte il miglior marcatore della storia dell'All-Star Game: con i 13 punti di ieri notte il suo totale è salito a 291. «Non mi importa di questo record - ha spiegato LeBron - quello che è strano è che mi resta solo una partita da giocare contro una leggenda come Kobe».

Articoli correlati

Commenti